1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 

Piazza Dante 36, 50013 Campi Bisenzio - Tel. 055 89591 Fax 055 891965 - comune.campi-bisenzio@postacert.toscana.it

 
 
 
Contenuto della pagina

Campi Bisenzio sulle News del Consiglio d'EUropa

Culture, Heritage and Diversity

Seventeen candidates from nine countries recently stood for election at Campi Bisenzio's Forum for New Citizens organised by Campi Bisenzio's City Council and the association Intercultural Meeting Point.  
An article published by MET-an online newsletter specializing in local governance in the central Tuscany region in Italy- provides an insight into the forum. It states: "The forum is a participative, non institutional organ which the Meeting Point set up to reinforce and give value to the participation of migrants in the social and political spheres in our territory and make visible their presence and their yet to be fulfilled right to vote in local elections as enshrined in the Strasbourg European Convention". The article then continues by providing clarification on the specific role of the elected candidate who will be called to the Table for the participation of foreign citizens in the democratic life in the province of Florence.


Diciassette i candidati provenienti da nove paesi di recente e di eletti al Forum di Campi Bisenzio per i Nuovi Cittadini organizzati dal Comune di Campi Bisenzio e l'Associazione Interculturale Meeting Point.

 

Un articolo pubblicato da MET-una newsletter online specializzato nella governance locale nella regione Toscana centrale in Italia, fornisce una panoramica del forum. Esso afferma: "Il forum è un organo partecipativo non istituzionale, voluto dal Meeting Point per rafforzare e valorizzare la partecipe rendere visibile la loro presenza e il loro diritto ancora non riconosciuto di votare alle elezioni locali, come sancito dalla Convenzione europea di Strasburgo. L'articolo continua poi fornendo chiarimenti sul ruolo specifico del candidato eletto che saranno chiamati al tavolo per la partecipazione dei cittadini stranieri alla vita democratica in provincia di Firenze,


The statute of Forum provides an overview of the specific objectives of this initiative. The forum seeks "to be a resource for the associations of citizens of non Italian origin, to be a place and point of reference where they can meet, build collectively training paths and implement public initiatives. "As far as means of action are concerned, the forum aims at "providing an educational laboratory for students through the involvement of primary, secondary and high schools to organize occasions for intercultural education during the school year with events held in symbolic areas of the city". Intercultural communication will be realized in collaboration with the local media in order inform and sensitise public opinion on the opportunity of cultural pluralism. A prize for promoting intercultural understanding will be given on an annual basis " to people who have been active in promoting intercultural dialogue and combating racism, xenophobia and discrimination". Finally it the stated intention is also to "facilitate the development of a pluricultural identity amongst youths."
 
During an interview with the Italian newspaper Corriere di Milano the city's alderman for immigration, Nadia Conti provides her impressions of another important day in the life of this intercultural city. On seven April Campo Bisenzio has made all minors residents in the town who have a foreign citizenship, honorary Italian citizens. She says: 'The invitation was sent to all minors under the age of 17 years old. During the ceremony we selected eight, four myself and four the mayor. Amongst the ones I selected there were two very young ones, one two month old of Albanian origin and another one who was nine months old of Shrilankan origin. The presence of these children sent an important signal as it underlined the will of their parents to integrate".
 
The Forum organised by Campi Bisenzio touches upon many areas which are crucial to the well being of all of the city's citizens. It is a truly participative, right based and educational tool which touches upon so many best practice examples observed by the Council of Europe's Intercultural Cities network. To name but a few they include ensuring representation and active involvement in local decisions and training journalists and students alike on the advantages of a pluri-cultural society. This initiative launched in Campi Bisenzio may provide inspiration for other cities to follow.
 
Sources:
 Elezione del Forum Nuovi Cittadini di Campi Bisenzio
 Regolamento- Elezione del Forum Nuovi Cittadini di Campi Bisenzio
 Elezione del Forum Nuovi Cittadini di Campi Bisenzio
 La rivoluzione della cittadinanza onoraria, da Milano a Lamezia Terme


Lo statuto del Forum offre una panoramica degli obiettivi specifici di questa iniziativa. Il forum si propone "di essere una risorsa per le associazioni di cittadini di origine non italiana, per essere un luogo e punto di riferimento dove incontrarsi, costruire collettivamente percorsi formativi e realizzare iniziative pubbliche. "Per quanto riguarda i mezzi di azione sono interessati, il forum si propone di" fornire un laboratorio didattico per gli studenti attraverso il coinvolgimento delle scuole elementari, medie inferiori e superiori di organizzare occasioni di educazione interculturale durante l'anno scolastico, con eventi organizzati in zone simbolo della città ". Comunicazione interculturale sarà realizzato in collaborazione con i media locali per informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla possibilità di pluralismo culturale. Un premio per promuovere la comprensione interculturale sarà dato su base annuale "per le persone che sono state attive nella promozione del dialogo interculturale e la lotta contro il razzismo, la xenofobia e la discriminazione". Infine, l'intenzione dichiarata è anche quello di "agevolare lo sviluppo di un'identità pluriculturale tra i giovani."

Durante un'intervista con il quotidiano italiano Corriere di Milano assessore della città per l'immigrazione, Nadia Conti fornisce le sue impressioni di un altro giorno importante nella vita di questa città interculturale. Su sette aprile Campo Bisenzio ha fatto tutti i minori residenti in città che hanno una cittadinanza straniera, onorari cittadini italiani. Lei dice: 'L'invito è stato inviato a tutti i minori di età inferiore ai 17 anni. Durante la cerimonia abbiamo selezionato otto, quattro me stesso e quattro il sindaco. Tra quelli che ho selezionato c'erano due molto giovani, uno due mesi di età di origine albanese e un altro che aveva nove mesi di origine Shrilankan. La presenza di questi bambini ha inviato un segnale importante in quanto sottolinea la volontà dei loro genitori per integrare ".

Il Forum organizzato da Campi Bisenzio tocca molte aree che sono cruciali per il benessere di tutti i cittadini della città. E 'uno strumento davvero partecipativo, giusto based e educativo che tocca tanti esempi di buone pratiche osservate dal Consiglio dei network Città interculturali in Europa. Per citarne solo alcuni comprendono garantire la rappresentanza e la partecipazione attiva alle decisioni locali e giornalisti di formazione e studenti sui vantaggi di una società pluriculturale. L'iniziativa lanciata a Campi Bisenzio può fornire ispirazione per altre città da seguire.

 
 
clsTemplateSourceFile: unable to find template [clsBLOBElementText-BoxNota.html] in dirs: /usr/local/apache2/htdocs/comune/flex/cm/TemplatesUSR/CM/, /usr/local/apache2/htdocs/comune/flex/TemplatesUSR/CM/
 
Campi Bisenzio raffronto con la media europea
Campi Bisenzio raffronto con la media europea
 

Piazza Dante 36, 50013 Campi Bisenzio - Tel. 055 89591 Fax 055 891965
Partita Iva 00421110487 - comune.campi-bisenzio@postacert.toscana.it

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità
  4. Vai alla dichiarazione di accessibilità