Contenuto della pagina

Protezione Civile

Ufficio: Piazza Dante, 36
Tel. 335 7370585 (Centro Situazioni) - 055 8959 476 - 055 8959 244
Fax. 055 7762409
Email: prociv@comune.campi-bisenzio.fi.it
Dirigente: Domenico Ennio Maria Passaniti, tel. 055 8959 200, email e.passaniti@comune.campi-bisenzio.fi.it

 
  1. La Protezione Civile
  2. L'organizzazione comunale della protezione civile
  3. I piani di protezione civile
  4. Informazioni sui rischi per il territorio comunale
  5. Consultazione degli avvisi di allerta
  6. Principali normative di riferimento
 

La Protezione Civile

Per protezione civile si intende l'insieme delle competenze e delle attività volte a tutelare la vita, l'integrità fisica, i beni, gli insediamenti, gli animali e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi calamitosi di origine naturale o dall'attività dell'uomo.
Gli eventi considerati ai fini dell'attività di protezione civile sono quelli che comportano, o possono comportare, una emergenza sul territorio, ovvero che hanno causato, o che possono causare, danni a persone o cose tali da richiedere interventi eccezionali ed urgenti per il ritorno alla normalità. Non è considerata una emergenza, e quindi non rientra nei compiti della protezione civile, una situazione che può essere risolta attraverso operazioni attuate normalmente dai servizi del Comune, o comunque da soggetti pubblici, nell'ambito della ordinaria o straordinaria manutenzione.
Sono attività di protezione civile:

 
  • La previsione, ovvero l'attività diretta allo studio delle condizioni meteorologiche, geologiche o fisiche per comprendere se si possono verificare delle calamità e quindi se ci sono rischi per la popolazione o il territorio;
  • La prevenzione, ovvero l'attività consistente a predisporre delle strutture o nel fornire informazioni per evitare o ridurre il più possibile i danni che un evento calamitoso potrebbe causare;
  • Intervenire nell'emergenza, ovvero mettere in atto le azioni per eliminare le cause della calamità e per limitare i danni a cose, persone o animali;
  • Il soccorso, ovvero l'attuazione degli interventi diretti ad assicurare alle popolazioni e alle attività colpite dagli eventi ogni forma di prima assistenza;
  • Il superamento dell'emergenza, ovvero predisporre tutte quelle attività, strutture e servizi necessari per garantire alla popolazione le funzioni minime essenziali quotidiane fino al ritorno della normalità.

 

L'organizzazione comunale della protezione civile

In considerazione dei rischi che possono rappresentare un pericolo per la popolazione, il territorio ed i beni, occorre che ogni Comune sia dotato di una specifica struttura di protezione civile al fine di assicurare un impiego razionale e coordinato delle risorse disponibili. Così come disposto dalle vigenti normative anche il Comune di Campi Bisenzio ha istituito una propria struttura così composta:

 
 

Il Comune, per far fronte alle emergenze che possono verificarsi sul territorio di competenza, può disporre di ulteriore personale e mezzi di soggetti non pubblici attraverso la stipula di apposite convenzioni o contratti. Tali soggetti sono:

 
 

Quando l'evento non può essere fronteggiato con le risorse a disposizione del Comune, il Sindaco richiede l'intervento di altre forze o strutture alla Città Metropolitana di Firenze e, in casi più gravi, al Prefetto che adotta i provvedimenti di competenza.


 

I piani di protezione civile

Al fine di poter fronteggiare una situazione di emergenza che si verifica nell'ambito del territorio comunale, occorre che ogni Comune si doti di appositi strumenti di pianificazione delle azioni di protezione civile così da prevedere e monitorare gli eventi, organizzare le risorse e le strutture disponibili, definire le azioni e i tempi di intervento. Tali strumenti sono rappresentati da:

 
 

I suddetti Piani di Protezione Civile sono redatti seguendo le disposizioni fornite sia dalle normative nazionali che regionali nonché in conformità alle indicazioni dettate da specifiche Direttive della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono soggetti a periodici aggiornamenti in funzione sia della modifica delle normative che degli scenari di rischio.


 

Informazioni sui rischi per il territorio comunale

Per "rischio" si intende la possibilità di perdite umane, feriti, danni alla proprietà, interruzioni di attività o di servizi, in conseguenza di un particolare evento naturale o di una determinata attività umana. Le componenti che concorrono a determinare il livello di rischio sono:

 
  • La probabilità che un evento pericoloso accada (pericolosità)
  • La potenzialità dell'evento (intensità)
  • La quantità di elementi minacciati (esposizione)
  • La possibilità che siano prodotti dei danni (vulnerabilità)
 

L'organizzazione comunale di protezione civile ha tra gli obiettivi primari quello di attuare tutte quelle azioni di prevenzione e pianificazione tendenti a ridurre il livello di rischio. Tra tali attività è di primaria importanza l'informazione alla popolazione sui comportamenti da tenere per prepararsi ad un evento calamitoso o per superare una emergenza.
In considerazione della morfologia del territorio del Comune di Campi Bisenzio, della consistenza del reticolo idraulico, della presenza di particolari attività o infrastrutture, sono stati individuati nel Piano Comunale di Protezione Civile i seguenti principali rischi:

 

(per accedere alle informazioni per ogni tipologia di rischio fare clik sul relativo link)


 

Consultazione degli avvisi di allerta

Nell'ottica di uniformare il sistema di allerta su tutto il territorio nazionale, anche la Regione Toscana ha predisposto un sistema di allertamento meteo che utilizza "codici colore" a cui corrispondono le previste gravità degli eventi ed il livello di probabilità che tali eventi accadano.
Tramite l'apposita pagina Internet predisposta dalla Regione Toscana in:

si possono conoscere quali siano le condizioni di allerta meteo per il Comune di Campi Bisenzio verificando il codice colore assegnato alla zona "B" (bacini dei fiumi Bisenzio e Ombrone Pistoiese) relativamente ai rischi temporali, idrogeologico, idraulico, vento, neve, ghiaccio.
Sulla base delle previsioni meteorologiche, ed a seconda della gravità delle conseguenze prevedibili, sono individuati livelli di rischio associati a codici colore come di seguito riportato:

 

Al fine di fornire il maggior grado di attendibilità alla previsione di rischio, ad ogni codice colore è associata anche la probabilità che l'evento si verifichi nell'intervallo di tempo indicato nell'avviso.

 

A secondo del codice di allerta emesso per il territorio comunale di Campi Bisenzio, e verificato anche il bollettino meteo emesso dal Centro Funzionale Regionale, la struttura comunale di protezione civile mette in atto le procedure previste dal Piano di Protezione Civile Comunale e dai Piani di Emergenza adottati.


 

Principali normative di riferimento

Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n° 112 - Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali -
Decreto Legislativo 3 luglio 2017 n° 117 - Codice del terzo settore -
Decreto Legislativo 2 gennaio 2018 n° 1 - Codice della Protezione Civile -
Legge Regione Toscana 29 dicembre 2003 n° 67 - Ordinamento del sistema regionale della protezione civile e disciplina della relativa attività -
Decreto Presidente Regione Toscana 1 dicembre 2004 n° 69/r - Regolamento di attuazione della L.R. 67/2003 -
Legge Regione Toscana 11 dicembre 2015 n° 76 - Ordinamento del sistema regionale della protezione civile -
Deliberazione del Consiglio Comunale 19 aprile 2018 n° 75 - Approvazione del Piano Comunale di Protezione Civile -


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Servizio Protezione Civile.
Pagina realizzata da arch. R. Menegatti - ultimo aggiornamento 07.01.2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO