1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

La Carta d'Identità Elettronica (C.I.E)

 

 
Immagine della Carta d'Identita' Elettronica
 

Di cosa stiamo parlando

La nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) con funzioni di identificazione del cittadino e titolo di viaggio per i cittadini italiani in tutti i Paesi appartenenti all'Unione Europea ed in quelli con cui lo Stato Italiano ha concluso specifici accordi, è prevista dall'articolo 10 comma 3 del D.L. 78/2015 convertito dalla legge 125/2015.
Dal 3 Luglio 2017 il Comune di Campi Bisenzio rilascia il nuovo documento.
In relazione alle nuove norme, le Carte d'identità cartacee non possono più essere emesse.

La richiesta

La richiesta può essere presentata a partire da 180 giorni (6 mesi) precedenti la scadenza nelle modalità che seguono:

Prenotazione della Richiesta: mediante  "Agenda Ministeriale C.I.E." collegandosi all'indirizzo https://www.prenotazionicie.interno.gov.it/ previa registrazione.
Il Ministero ha messo a dispozione tale sistema di prenotazione on line per ridurre/evitare i tempi di attesa presso gli sportelli comunali.

Soltanto in caso di effettiva necessità ed urgenza è possibile fissare un appuntamento mediante richiesta telematica oppure tramite il  portale  Fido " Io resto a casa ed uso Fido" . Attenzione, la necessità ed urgenza sarà oggetto di verifica da parte dell'ufficio. 

Per i minori, interdetti, inabilitati o beneficiari di amministrazione di sostegno la domanda è inoltrata dalla persona che ne ha tutela o cura.

Le novità contenute nel decreto Rilancio

Il decreto-legge 19 maggio 2020, n.34,  cosiddetto "decreto Rilancio", convertito con la legge n.77/2020, ha disposto la proroga al 31/12/2020 dei documenti di riconoscimento e di identità scaduti.

Attenzione: la proroga vale solo per il territorio italiano. Il documento d'identità scaduto non è considerato prorogato dallo Stato estero.
Altra novità introdotta dalla legge circa i documenti di identità è la possibilità di rinnovo anche prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza.
Obiettivo della disposizione è quello di favorire l'accesso dei cittadini ai servizi in rete delle amministrazioni pubbliche.

Cosa occorre all'atto di richiesta

All'operatore di sportello deve essere presentata 1 foto tessera recente ed un documento ( passaporto; patente di guida; patente nautica; licenza di porto di armi; libretto di pensione; patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici; tessere di riconoscimento rilasciate da un'amministrazione dello Stato, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente).
La foto sarà poi restituita.

 

Il documento del minore

  • In nessun caso è possibile provvedere al rilascio del documento d'identità di un minore senza la presenza di costui.
  • La richiesta  deve essere presentata da chi esercita la potestà genitoriale sul medesimo.
  • Il rilascio è consentito previa acquisizione dell'assenso di entrambi i genitori.
  • Il genitore che non può essere presente può rilasciare atto di assenso utilizzando il modulo in calce al presente paragrafo.
 

Il processo di rilascio

L'emissione della carta d'identità elettronica è riservata al Ministero dell'interno.

Presso gli sportelli comunali si compiono esclusivamente le procedure informatiche propedeutiche al rilascio del documento stesso ( acquisizione della firma digitale, scansione della foto, ricezione delle dichiarazioni collegate circa la donazione degli organi ecc.. ).

La consegna avviene per posta raccomandata entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta presso il recapito indicato dal cittadino.

Il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale).

Si evidenzia che la nuova carta d'identità elettronica potrà essere utilizzata per l'accesso ai servizi pubblici. L' Ufficio anagrafe rilascerà al richiedente  la prima parte di un codice pin e di un codice puk. La seconda parte di entrambi i codici sarà consegnata contestualmente al rilascio materiale del documento.

 

Ricevuta della richiesta CIE - Documento di riconoscimento

Al termine delle operazioni di sportello all'interessato vengono consegnati i seguenti moduli :
- Ricevuta della richiesta CIE;
- Prima metà dei codici PIN e PUK;
- Riepilogo dati di spedizione del documento
- Manifestazione di volontà perla donazione di organi e tessuti dopo la morte;

Con Circolare n. 9/2019 del 16/07/2019 il Ministero dell'Interno ha riconfermato la possibilità di utilizzare la Ricevuta della richiesta CIE come documento di riconoscimento in quanto la stessa reca le caratteristiche formali previste dalla legge.
L'autenticità della Ricevuta di richiesta della Carta d'Identità Elettronica può essere verificata mediante uno smartphone, installando l'applicazione (app) ministeriale gratuita Ve.DO, con la quale si può procedere alla scansione, mediante la fotocamera, del QR code stampato sulla suddetta Ricevuta.
Sullo smartphone oltre alla verifica di autenticità, vengono fornite anche le informazioni relative alla stato di lavorazione della CIE.

Per ogni utile approfondimento si riporta la Circolare Ministeriale sopracitata.

 

Validità

La validità del documento non ha subito variazioni rispetto al modello cartaceo:

  • 10 anni per le persone maggiorenni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra tre e diciotto anni;
  • 3 anni per i minori di età inferiore a tre anni.

CIE ed eccezioni

Come su evidenziato, la carta d'identità cartacea non può più essere emessa.

Tuttavia il legislatore ha previsto le seguenti eccezioni:

  1. -motivi di salute: è il caso del richiedente allettato che per oggettive ragioni non può raggiungere gli uffici per le attività propedeutiche al rilascio.
  2. -motivi di viaggio -  imminente partenza - impossibilità di attendere i tempi tecnici di rilascio:  il richiedente  dovrà esibire la documentazione da cui emerga la necessità di recarsi con estrema urgenza all'estero (copia di biglietto, prenotazione o altra -idonea documentazione)  esibendo eventuale e relativa denuncia dell'autorità di pubblica sicurezza in caso di  smarrimento o  furto del documento in possesso.
  3. -partecipazione a gara pubblica o concorso pubblico con termini stretti di scadenza: l'interessato dovrà dichiarare a quale tipo di procedimento si riferisce l'urgenza di provvedere al rilascio del documento di identità cartaceo.

Nelle sole ipotesi descritte è dunque consentito il rilascio della Carta d'Identità Cartacea. Come in passato occorrono 3 foto tessera recenti,  unitamente ad altro documento di riconoscimento.

Caratteristiche delle Foto

Le foto acquisibili per il rilascio del documento di identità devono rispondere ai requisiti previsti dal Ministero dell'Interno.
Si riporta il link di riferimento con le caratteristiche richieste.

Possibilità di esprimersi circa la donazione degli organi

La nuova C.I.E. prevede contestualmente la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

Il richiedente, al momento della richiesta della C.I.E,  potrà tuttavia soprassedere dalla scelta, rinviando ad un momento successivo la propria determinazione a riguardo.

Si consiglia di acquisire tutte le informazioni utili a chiarire dubbi ed interrogativi in materia, presso le locali sedi sanitarie o interloquendo con il proprio medico.
Gli Uffici anagrafici non possono infatti fornire spiegazioni mediche.

Occorre precisare che è sempre possibile cambiare idea sulla donazione poichè fa fede l'ultima dichiarazione in ordine di tempo resa. In tal caso sarà necessario rivolgersi all'Azienda Sanitaria.

Cittadini non comunitari

I Cittadini non comunitari devono presentare altresì:
permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.

Blocco della Carta d'Identità Elettronica in caso di smarrimento o furto

Lo smarrimento ed il furto del documento in corso di validità deve essere denunciato ai  Carabinieri ovvero alla  Questura o al  Commissariato di P.S.
Il deterioramento ( del modello cartaceo o elettronico )  necessita di denuncia solo nell'ipotesi in cui non sia possibile esibire i resti del documento dai quali evincerne gli estremi.

Per richiedere il blocco della propria CIE occorre contattare il numero 800263388 fornendo i seguenti dati:

  • -nome e cognome
  • -codice fiscale
  • -numero della CIE se disponibile
  • -estremi della denuncia presentata alla Forze dell'Ordine

Costi e modalità di pagamento

Per il rilascio e per il rinnovo della carta di identità elettronica è previsto il pagamento di un corrispettivo ministeriale di euro 16,79 più il diritto fisso comunale di euro 5,16 e diritto di segreteria comunale euro 0,26,  per un totale di euro 22,21.
L'importo sarà riscosso, in contanti,  dal Comune allo sportello.

Normativa

  • D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 125;
  • Decreto del Ministro dell'interno del 23 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 30.12.2015;
  • Art. 5 D. Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 recante il "Codice dell'amministrazione digitale";
  • Art. 3 T.U.L.P.S.;
  • Art. 291 comma 3  del Regio Decreto 6.5.1940 n. 635;D.P.R. 6/8/1974 n. 649;
  • Art. 31 L.133/2008;Circolare n. 10/2016 - Ministero dell'Interno - Nuova carta d'identità elettronica;
  • Circolare n. 11/2016 - Ministero dell'Interno - Ulteriori indicazioni in ordine all'emissione della nuova CIE.
 

Tempi di conclusione del procedimento

Il procedimento di rilascio della Carta d'Identità Elettronica si compie in due fasi:
- davanti all'ufficiale di anagrafe, previa acquisizione di foto, firma ed impronte digitali, si formalizza la richiesta
- rilascio da parte dell'Autorità del Poligrafico.
La consegna è generalmente assicurata in 6 giorni lavorativi.

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria e dell'adozione del provvedimento finale

L'ufficio titolare del procedimento e dell'adozione del provvedimento finale è l'Ufficio Anagrafe.
In relazione alla nuova macrostruttura e al funzionigramma dell'Ente, l'ufficio è collocato nel Settore 2  - Servizi alla persona

Modalità di ottenere informazioi

Possono essere fornite informazioni ulteriori, rispetto alle spiegazioni contenute nella presentepagina,
1) all'indirizzo e mail seguente:
anagrafe@comune.campi-bisenzio.fi.it
2) ai seguenti contatti telefonici durante l'orario d'ufficio
Ø Responsabiledei Servizi Demografici - Luisanna Galluccio 055/ 8959470; e.mail l.galluccio@comune.campi-bisenzio.fi.it
Ø Ufficialedi Anagrafe- Baroncelli Beatrice 055 / 8959442
Ø Ufficialedi Anagrafe - Breschi Monica 055/ 8959449
Ø Ufficialedi Anagrafe - Cercato Salvatore 055 /8959450
Ø Ufficialedi Anagrafe - Cintelli Ilaria 055 / 8959651
Ø Ufficialedi Anagrafe - Pinzauti Susanna 055/ 8959451
fax : 055/8959446
Privacy :l'Ufficio si conforma alla normativa europea e nazionale sul Trattamento Dati ( Regolamento UE 2016/679 - d.lgs 196/2003 )

Ricorsi

Nei confronti dei provvedimenti di non accoglimento può essere presentato ricorso al Prefetto entro 30 giorni dalla notificazione.
La competenza giuridizionale è attribuita al giudice ordinario

Potere sostitutivo in caso di inerzia

In caso di inerzia del responsabile del procedimento, ai sensi della deliberazione di Giunta Comunale 24/09/2013 n. 205, il potere sostitutivo è esercitato dal Segretario Generale.



Ultima Modifica: 27/08/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO