Contenuto della pagina

Esercizio di voto

Il voto è personale ed uguale, libero e segreto. Il suo esercizio è un dovere civico. Sono elettori tutti i cittadini che hanno raggiunto la maggiore età.
Articolo 48 della Costituzione italiana

 

Per le consultazioni politiche del 4 marzo 2018 votano:

  • per l'elezione della Camera dei deputati gli elettori che compiranno 18 anni di età, entro il 4 marzo 2018;
  • per l'elezione del Senato della Repubblica gli elettori che compiranno 25 anni di età, entro il 4 marzo 2018.

Gli elettori possono votare dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 4 marzo 2018presso il seggio indicato nella tessera elettorale personale.
Per votare occorre avere la tessera elettorale e un valido documento di riconoscimento(carta d'identità, patente, passaporto, libretto di pensione, tessere rilasciate dall'amministrazione statale purché munite di foto).
Il giorno delle elezioni gli uffici demografici del Comune saranno aperti per il rilascio del duplicato della tessera elettorale o per il rinnovo della carta di identità con il seguente orario: domenica 4 marzo dalle ore 7 alle 23.

 

Al seggio

Per votare come si è detto, è indispensabile avere la tessera elettorale ed un documento di riconoscimento. Sulla tessera elettorale è riportato il numero della sezione in cui si vota e la sede del seggio.
Fuori dal seggio sono affissi 2 manifesti, uno per l'elezione della Camera dei deputati e l'altro per l'elezione del Senato della Repubblica che riportano, per ogni singola consultazione, i nominativi di ciascun candidato uninominle e lista o le liste di candidati nei collegi plurinominali proporzionali, collegata/e al candidato.

Al seggio, dopo aver presentato la tessera elettorale ed il documento di riconoscimento, vengono consegnate all'elettore una matita copiativa e 2 schede da votare:

  • una per la Camera dei Deputati
  • una per il Senato (per i soli elettori che hanno compiuto il venticinquesimo anno di età entro il 4 marzo 2018)

E' vietato in­trodurre all'interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchia­ture in grado di fotografare o registrare immagini e chiunque viola questo divieto è suscettibile di sanzioni penali.

Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta ed è espresso per tale lista e per il candidato uninominale ad essa collegato. Se è tracciato un segno sul nome del candidato uninominale il voto è espresso anche per la lista ad esso collegata e, nel caso di più liste collegate, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio

Non è possibile manifestare "voto di preferenza" per i candidati, perché le liste del partito sono "bloccate" e quindi i candidati vengono eletti secondo l'ordine di presentazione stabilito dal partito.

Una volta votate e piegate nella cabina, le schede vanno consegnate al presidente del seggio che provvede a verificarle e inserirle nelle rispettive urne.
Al momento di uscire dal seggio è importante ricordarsi di ritirare sia il documento che la tessera elettorale.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO