1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Richiesta di variante agli strumenti urbanistici

Premessa

Il Piano Strutturale e il Regolamento Urbanistico Comunale (futuro Piano Operativo) formano lo strumento di programmazione per lo sviluppo della città. 

 

Il Piano Strutturale è uno strumento della pianificazione coordinata con la Regione, la Città Metropolitana e con gli altri Enti. L'approvazione delle sue modifiche necessita di un procedimento amministrativo complesso non solo di competenza comunale.

 

Il Regolamento Urbanistico Comunale (futuro Piano Operativo) definisce la destinazione urbanistiche delle aree del territorio e contiene le norme da rispettare in ciascuna sottozona urbanistica. L'approvazione delle modifiche al R.U.C., nel rispetto del Piano Strutturale, sono di esclusiva competenza del Consiglio Comunale e consentono di seguire una procedura di approvazione meno complessa.

Descrizione

La richiesta di variante urbanistica è un'istanza rivolta all'Amministrazione comunale nella quale occorre innanzitutto definire se si intenda modificare il Piano Strutturale o il Regolamento Urbanistico Comunale (futuro Piano Operativo).

 

Requisiti

Qualunque cittadino titolare dei diritti su un'area, nonché soggetti portatori di interessi generali possono avanzare una richiesta di variante agli strumenti urbanistici. 

 

Documenti da presentare

La richiesta deve essere presentata su carta libera.
Qualora l'oggetto della modifica sia relativo alla zonizzazione deve essere allegato un estratto dello strumento urbanistico vigente interessato dalla proposta di variante ed è altresì consigliabile produrre estratto catastale per l'individuazione dell'area e la titolarità della medesima; oppure, nel caso in cui riguardi uno o più articoli della Normativa Tecnica di Attuazione (N.T.A.) è necessario allegare estratto delle N.T.A contenente il testo di cui si chiede la modifica.

 

Costi

Nessun costo.

 

Tempi

L'Amministrazione Comunale raccoglie  in un apposito registro le richieste e comunica agli interessati gli estremi dell'avvenuta registrazione.
Nel caso in cui venga attivato un procedimento di variante agli strumenti urbanistici, l'Ufficio Urbanistica invia una opportuna comunicazione ai richiedenti, per metterli a conoscenza che le richieste così raccolte saranno prese in esame.
L'Amministrazione Comunale  non è tenuta a comunicare al cittadino le ragioni dell'accoglimento o meno della richiesta.
Rimane a cura dei richiedenti di porre attenzione ai tempi ed agli sviluppi del procedimento di variante, pubblicizzati dall'Amministrazione Comunale, per presentare eventuali osservazioni alle quali il Comune è invece obbligato a controdedurre, ovverosia a rispondere.

 

Dove rivolgersi

Ogni richiesta deve essere indirizzata a:
Dirigente Settore 4 - Programmazione e Gestione del Territorio, Piazza Dante, 36 - 50013 Campi Bisenzio (FI)
L'invio è consentito tramite Pec all'indirizzo comune.campi-bisenzio@postacert.toscana.it, oppure è possibile presentarla direttamente all'ufficio Protocollo Generale.
L'ufficio Programmazione Strategica del Territorio è a disposizione per qualunque chiarimento durante l'orario di apertura al pubblico.

 
 

Normativa di riferimento

La richiesta viene effettuata ai sensi della legge n. 1150/1942 e  della legge regionale n. 65/2014. 



Ultima Modifica: 28/11/2022

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO