Contenuto della pagina

I nuovi ambienti

Torre scenica

 

La torre scenica è stata ampliata (ricalcando in parte il progetto originale del Falcini) aumentando il volume verso la sala e lateralmente sui due lati. Si è ottenuto così una larghezza di mt. 21.50 ed una profondità di palcoscenico di mt. 10,95 ai quali va aggiunto il retropalco di mt. 5.10 ricavato dagli ex camerini (necessario per la profondità scenica dei teatri lirici e per lo "sgombero" dei cambi d'atto).
Il palcoscenico, realizzato in legno con la parte centrale botolabile, è a quota 2.72-3.10 con pendenza del 2.5%. Il boccascena misura mt. 11.50x7.40, contro una larghezza di palco di 21.50 e un'altezza alla graticcia di 15.30. Le manovre (tutte dal lato sinistro) vengono effettuate dal piano palcoscenico e da un ballatoio a quota 12.18. E' stata prevista l'adozione di cinque carroponti con altrettanti tiri elettrici in sostituzione dei tiri contrappesati previsti dal progetto preliminare. I carroponti, montati su travi in acciaio sono manutenibili dal piano graticcia
Il palcoscenico è dotato di sipario di sicurezza tagliafuoco che scorre a ghigliottina su due binari ancorati ad una struttura reticolare addossata al boccascena.
Alla destra del piano palcoscenico, troviamo l'apertura laterale per lo scarico delle scene servita da rampa carrabile sensibilmente allargata rispetto a quella attuale per consentire una più agevole manovra degli autoarticolati.
Dal palcoscenico infine, attraverso quattro uscite, è garantita l'evacuazione di attori, cantanti e dell'eventuale pubblico in caso di scena centrale, oltre al collegamento con la platea.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO