Contenuto della pagina

Contrassegno parcheggio per disabili

 
  1. Cosa si intende per contrassegno parcheggio per disabili
  2. Validità del contrassegno parcheggio per disabili
  3. Ottenere il contrassegno parcheggio per disabili
  4. Rinnovare il contrassegno parcheggio per disabili permanente
  5. Rinnovare il contrassegno parcheggio per disabili temporaneo
  6. Rinnovare il contrassegno successivamente a trasferimento di residenza nel Comune di Campi Bisenzio
  7. Duplicato del contrassegno parcheggio per disabili
  8. Variazione dei veicoli in uso del disabile ai fini dell'accesso alla Z.T.L. del centro storico del capoluogo
  9. Normative
 

Cosa si intende per contrassegno parcheggio per disabili

Per contrassegno parcheggio per disabili si intende l'apposito tagliando in cartoncino, descritto dal D.P.R. 16 dicembre 1992 n° 495 alla figura V.4., che rende noto il possesso dell'autorizzazione rilasciata dal Sindaco per consentire la circolazione e la sosta, in particolari aree, dei veicoli a servizio delle persone riconosciute disabili, con capacità di deambulazione ridotta.

 
Contrassegno rilasciato dal 15 settembre 2012
Contrassegno rilasciato dal 15 settembre 2012
 

Come previsto dall'art. 11, commi 3 e 4 del D.P.R. 24 luglio 1996 n° 503, l'autorizzazione consente di poter transitare, con il veicolo avente esposto il contrassegno, nelle Zone a Traffico Limitato (Z.T.L.) e nelle Aree Pedonali qualora in esse sia autorizzato l'accesso anche ad una sola categoria di veicoli per l'espletamento di servizi di trasporto di pubblica utilità, come ad esempio i mezzi di trasporto urbano di linea. Altresì consente di transitare nelle corsie riservate quando, oltre che ai mezzi di trasporto pubblico di linea, queste siano transitabili anche dai taxi. Consente di circolare in occasione dei blocchi o delle limitazioni della circolazione per motivi di inquinamento atmosferico.
L'autorizzazione consente di poter sostare, con il veicolo avente esposto il contrassegno, negli appositi spazi riservati ai disabili, individuati dalla segnaletica stradale prevista dal vigente Codice della Strada. Non vi è alcun obbligo di esposizione del disco orario, né di pagamento di somme in denaro, se tali stalli di sosta riservata si trovano in aree soggette a controllo della durata della sosta od a pagamento. Per il Comune di Campi Bisenzio l'esposizione del contrassegno consente di derogare al divieto di sosta per l'effettuazione del servizio di pulizia stradale se il veicolo staziona negli stalli riservati ai disabili.

 
Cartello stradale indicante lo stallo di sosta riservato ai disabili
Cartello stradale indicante lo stallo di sosta riservato ai disabili
 

Al fine di poter usufruire delle deroghe ai divieti di transito, o di poter utilizzare le aree destinate alla sosta dei veicoli a servizio dei disabili, occorre che il contrassegno venga esposto sul parabrezza anteriore del veicolo, così da essere interamente visibile dagli addetti ai controlli. Sul veicolo deve essere esposto il contrassegno originale, in quanto non è ammesso l'utilizzo di copie.
Il contrassegno, anche se esposto, non autorizza la sosta nei luoghi dove è comunque vietata dalle norme di comportamento del Codice della Strada (sui marciapiedi o percorsi pedonali, sulle fermate dei mezzi pubblici, in corrispondenza o prossimità delle intersezioni, nel senso contrario di marcia, sugli attraversamenti pedonali e ciclabili, sulle piste ciclabili, negli spazi riservati ai mezzi di soccorso e di polizia, davanti ai cassonetti n.u., ed in ogni luogo dove la sosta rechi comunque grave intralcio alla circolazione).


 

Validità del contrassegno parcheggio per disabili

Il contrassegno è strettamente personale e quindi non utilizzabile da altro soggetto che non sia l'intestatario. Non può essere pertanto prestato ad altro disabile e neppure esposto su un veicolo che non trasporta l'intestatario. Altresì non è vincolato ad uno specifico veicolo e quindi può essere utilizzato su qualuque veicolo che trasporti il disabile intestatario del contrassegno. E' sufficiente esporre il contrassegno sul parabrezza del veicolo che viene di volta in volta utilizzato dal disabile.
I contrassegni hanno validità Europea e su tutto il territorio nazionale indipendentemente dal Comune che li ha rilasciati. 
La validità temporale dei contrassegni è dipendente dalla certificazione medica emessa ai fini della dimostrazione dell'invalidità. La validità dell'autorizzazione non è quindi determinata dal Sindaco o dal Funzionario delegato al rilascio dei contrassegni ma dal medico che effettua la visita di verifica. Possono essere quindi rilasciati contrassegni con validità di cinque anni, rinnovabili, per invalidità permanenti, oppure con validità fino a cinque anni, o inferiore, per invalidità temporanee.
Il contrassegno perde di validità a seguito del decesso del disabile e quindi non può essere utilizzato dagli eredi, parenti od altri portatori di handicap. Dovrà essere pertanto restituito all'Ufficio Traffico Comunale, Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione.


 

Ottenere il contrassegno parcheggio per disabili

Per ottenere il contrassegno occorrono i seguenti dati:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Un recapito telefonico per le comunicazioni da parte degli uffici comunali;
  • Le generalità complete del curatore/tutore nel caso in cui il disabile sia da questi rappresentato;
  • Il modello e targa dei veicoli (massimo 2 veicoli) che verranno utilizzati dal disabile (come conducente o passeggero) ai fini del transito attraverso i varchi di accesso alla Z.T.L. del centro storico del capoluogo.
 

Alla richiesta devono essere allegati:

 
  • L'apposita certificazione rilasciata dall'ufficio medico - legale della A.S.L. di appartenenza, in originale, attestante le condizioni invalidanti che determinano il rilascio dell'autorizzazione ai sensi dell'art. 381 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n° 495. Tale certificazione deve espressamente riportare il riferimento all'art. 381 del D.P.R. 495/92;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento del curatore/tutore nel caso in cui il disabile sia da questi rappresentato;
  • Numero due fotografie formato tessera del richiedente il contrassegno.
 

Per ottenere la certificazione dell'ufficio medico - legale della A.S.L. occorre prendere appuntamento per la visita all'Azienda Sanitaria di Campi Bisenzio, via G. Rossini, il lunedì e mercoledì dalle ore 8,00 alle ore 12,00 ed il giovedì dalle ore 14,00 alle ore 18,00, oppure presso altro distretto dell'Azienda Sanitaria di Firenze.
Le fotografie formato tessera da allegare devono rispondere a quanto dettato dalle disposizioni emesse in materia di documenti - norme internazionali ICAO - ISO (ISO/IEC JTC 1/SC 37 N506).
Le domande per l'ottenimento del contrassegno devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale, Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale.
Per le Autorizzazioni / contrassegni con validità temporanea inferiore ai cinque anni dovrà essere applicata sulla domanda una marca da bollo da €. 16,00.

 

Il rilascio del contrassegno avviene entro 15 giorni dalla richiesta.
L'interessato dovrà presentarsi per apporre la firma sul contrassegno e per il ritiro dell'Autorizzazione presso l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione. Con la richiesta di contrassegno si dichiara che tale documento è necessario per la mobilità propria o il trasporto del disabile e quindi tale contrassegno non verrà consegnato se non sarà possibile per il disabile recarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione.
Per i contrassegni con validità temporanea dovrà essere consegnata una ulteriore marca da bollo da €. 16,00 da applicare sull'Autorizzazione rilasciata.


 

Rinnovare il contrassegno parcheggio per disabili permanente

Per rinnovare la validità del contrassegno con validità permanente di cinque anni è necessario presentare la domanda, non in bollo, compilata sull'apposito modello, alla quale deve risultare allegata la certificazione del medico curante che attesta il permanere delle condizioni invalidanti che hanno determinato, sulla base del certificato medico - legale della A.S.L. di appartenenza, il rilascio dell'Autorizzazione, oltre a numero due fotografie formato tessera del richiedente.
Le domande per il rinnovo del contrassegno devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale.

 

Nel caso in cui il richiedente il rinnovo abbia ottenuto il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento o di comunicazione, e la certificazione medico - legale della A.S.L. presentata per ottenere il precedente contrassegno riporti che trattasi di patologia di cui al Decreto Ministeriale 2 agosto 2007, non occorre allegare alla domanda di rinnovo alcuna certificazione medica che confermi le condizioni di invalidità.
Le patologie rispetto alle quali sono escluse visite di controllo sulla permanenza dello stato invalidante sono:

 
  1. Insufficienza cardiaca in IV classe NHYA refrattaria a terapia;
  2. Insufficienza respiratoria in trattamento continuo di ossigenoterapia o ventilazione meccanica;
  3. Perdita della funzione emuntoria del rene in trattamento dialitico non trapiantabile;
  4. Perdita anatomica o funzionale bilaterale degli arti superiori e/o degli arti inferiori, ivi comprese le menomazioni da sindrome da talidomide;
  5. Menomazioni dell'apparato osteo-articolare, non emendabili, con perdita o gravi limitazioni funzionali analoghe a quelle delle voci 2 e/o 4 e/o 8;
  6. Epatopatie con compromissione persistente del sistema nervoso centrale e/o periferico, non emendabile con terapia farmacologica e/o chirurgica;
  7. Patologia oncologica con compromissione secondaria di organi o apparati;
  8. Patologie e sindromi neurologiche di origine centrale o periferica (come da punto 4) - artrofia muscolare progressiva - atassie - afasie - lesione bilaterale combinata dei nervi cranici con deficit della visione, deglutizione, fonazione o articolazione del linguaggio - stato comiziale con crisi plurisettimanali refrattarie al trattamento;
  9. Patologie cromosomiche e/o genetiche e/o congenite con compromissione d'organo e/o d'apparato che determinano una o più menomazioni del presente elenco;
  10. Patologie mentali dell'età evolutiva e adulta con gravi deficit neuropsichici e della vita di relazione;
  11. Deficit totale della visione;
  12. Deficit totale dell'udito, congenito o insorto nella prima infanzia.
 

Il rilascio del contrassegno avviene entro 15 giorni dalla richiesta.
L'interessato (o il suo tutore) dovrà presentarsi per apporre la firma sul contrassegno e per il ritiro dell'Autorizzazione presso l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione. Con la richiesta di rinnovo del contrassegno si dichiara che tale documento è necessario per la mobilità propria o il trasporto del disabile e quindi tale contrassegno non verrà consegnato se non sarà possibile per il disabile recarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione.
Al momento del ritiro del nuovo contrassegno dovrà essere restituito quello scaduto di validità.


 

Rinnovare il contrassegno parcheggio per disabili temporaneo

Per rinnovare la validità del contrassegno con validità temporanea è necessario presentare la domanda non in bollo, compilata sull'apposito modello, alla quale deve risultare allegata la certificazione dell'ufficio medico - legale della A.S.L. di appartenenza di conferma delle condizioni invalidanti, oltre numero due fotografie formato tessera del richiedente.
Per ottenere la certificazione dell'A.S.L. occorre prenotare l'appuntamento per la visita medico-legale all'Azienda Sanitaria di Campi Bisenzio, via G. Rossini, il lunedì e mercoledì dalle ore 8,00 alle ore 12,00 ed il giovedì dalle ore 14,00 alle ore 18,00, oppure presso altro distretto dell'Azienda Sanitaria di Firenze.
Le domande per il rinnovo del contrassegno devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale.

 

Il rilascio del contrassegno avviene entro 15 giorni dalla richiesta.
L'interessato dovrà presentarsi per apporre la firma sul contrassegno e per il ritiro dell'Autorizzazione presso l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione. Con la richiesta di rinnovo del contrassegno si dichiara che il documento è necessario per la mobilità propria o il trasporto del disabile e quindi tale contrassegno non verrà consegnato se non sarà possibile per il disabile recarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione.
Al momento del ritiro del nuovo contrassegno dovrà essere restituito quello scaduto di validità.


 

Rinnovare il contrassegno successivamente a trasferimento di residenza nel Comune di Campi Bisenzio

Nel caso di trasferimento di residenza nel Comune di Campi Bisenzio, il contrassegno rilasciato dal Comune di provenienza ha validità fino alla sua scadenza.
Per rinnovare il contrassegno con validità temporanea rilasciato da altro Comune o con validità permanente rilasciato da Comune non facente parte della A.S.L. di Firenze,  occorre presentare la domanda, compilata sull'apposito modello, alla quale deve risultare allegata la certificazione dell'ufficio medico - legale della A.S.L. di Firenze, di attestazione delle condizioni invalidanti, oltre numero due fotografie formato tessera del richiedente.
Per ottenere la certificazione dell'A.S.L. è possibile prenotare l'appuntamento per la visita medico-legale all'Azienda Sanitaria di Campi Bisenzio, via G. Rossini, il lunedì e mercoledì dalle ore 8,00 alle ore 12,00 ed il giovedì dalle ore 14,00 alle ore 18,00, oppure presso altro distretto dell'Azienda Sanitaria di Firenze.
Per rinnovare il contrassegno con validità permanente rilasciato da altro Comune facente parte della A.S.L. di Firenze, occorre presentare la domanda non in bollo, compilata sull'apposito modello, alla quale deve risultare allegata la nuova certificazione dell'A.S.L. o copia autentica della certificazione dell'ufficio medico - legale presentata al Comune che ha rilasciato il precedente contrassegno, oppure fotocopia di tale certificazione dell'ufficio medico - legale unitamente a dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che ne attesti la conformità all'originale, oltre numero due fotografie formato tessera del richiedente.

 

Le domande per il rinnovo del contrassegno parcheggio per disabili rilasciato da altro Comune devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale.

 

Il rilascio del contrassegno avviene entro 15 giorni dalla richiesta.
L'interessato dovrà presentarsi per apporre la firma sul contrassegno e per per il ritiro dell'Autorizzazione presso l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione. Con la richiesta di rinnovo del contrassegno si dichiara che il documento è necessario per la mobilità propria o il trasporto del disabile e quindi tale contrassegno non verrà consegnato se non sarà possibile per il disabile recarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione.
Al momento del ritiro del nuovo contrassegno dovrà essere restituito quello scaduto di validità.


 

Duplicato del contrassegno parcheggio per disabili

Nel caso di contrassegno deteriorato, illeggibile, smarrito, o sottratto per furto, occorre richiedere il duplicato presentando l'apposito modello di domanda compilato. Le domande per l'ottenimento del duplicato del contrassegno devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale allegando numero due fotografie formato tessera del richiedente.

 

Nel caso di contrassegno smarrito occorre compilare nel modello di domanda anche la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con la quale si afferma che il contrassegno è stato smarrito. Qualora venisse ritrovato, il contrassegno smarrito dovrà essere riconsegnato all'Ufficio Traffico - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione-.
Nel caso di furto del contrassegno occorre allegare alla richiesta di duplicato la relativa denuncia, o copia autentica della stessa, presentata all'autorità di Polizia Giudiziaria.
Nel caso di richiesta di sostituzione per deterioramento dovrà essere restituito all'Ufficio Traffico - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione - il contrassegno deteriorato, al momento del ritiro del duplicato.
Il rilascio del duplicato del contrassegno avviene entro 15 giorni dalla richiesta.
L'interessato dovrà presentarsi per apporre la firma sul contrassegno e per per il ritiro del contrassegno presso l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione. Con la richiesta di duplicato del contrassegno si dichiara che il documento è necessario per la mobilità propria o il trasporto del disabile e quindi tale contrassegno non verrà consegnato se non sarà possibile per il disabile recarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione.


 

Variazione dei veicoli in uso del disabile ai fini dell'accesso alla Z.T.L. del centro storico del capoluogo

I veicoli aventi esposto il contrassegno per disabili possono transitare attraverso i varchi elettronici di accesso alla Z.T.L. del centro storico del capoluogo a condizione che tali veicoli siano in uso (come conducente o passeggero) al disabile stesso. Pertanto, con la presentazione della richiesta del contrassegno per disabili possono essere comunicati i dati di due veicoli in uso del disabile così da essere inseriti nella lista dei veicoli autorizzati automaticamente all'accesso.
Qualora nel corso della validità del contrassegno vi sia la necessità di sostituire i suddetti veicoli, dovrà essere presentata all'Ufficio Traffico, Sezione Trasporti ed Autorizzazioni per la Circolazione, la richiesta di modifica utilizzando l'apposito modello.


 

Normative

Articoli 188, 158, comma 2°  lettera g) 159, Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n° 285 "Codice della Strada";
Articolo 381, Decreto Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992 n° 495 "Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada";
Articolo 11, Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996 n° 503;
Decreto Ministeriale 2 agosto 2007;
Decreto del Presidente della Repubblica 30 luglio 2012 n° 151;


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO