Contenuto della pagina

Campi Bisenzio contro il reato di clandestinità

Il Consiglio Comunale approva un appello a Governo e Parlamento

 

Il Consiglio Comunale di Campi Bisenzio ha approvato con 17 voti favorevoli, 3 contrari e 3 astenuti una mozione presentata dai gruppi di maggioranza (PD, Lista EmilianoFossiSindaco, SEL e IDV) con la quale si rivolge un appello al Governo e al Parlamento per l'abolizione del reato di immigrazione clandestina e per rivedere i meccanismi di ingresso previsti dalla Bossi-Fini.

"negli scorsi mesi - dicono i capigruppo di maggioranza - abbiamo assistito a due delle più grandi tragedie consumate nel mare italiano, episodi che si sommano alle centinaia occorse negli ultimi20 anni nel Mar Mediterraneo con oltre 25.000 morti nel tentativo di raggiungere le nostre coste in cerca di futuro e speranza. Siamo convinti che la previsione del reato di immigrazione clandestina si sia rivelata vessatoria e totalmente inutile al contenimento delle presenze irregolari".

L'appello nasce da una serie di considerazioni che vanno dalle difficoltà nell'ottenere i visti di ingresso alla mancanza di una politica comune europea sulle migrazioni all'introduzione di norme restrittive sul ricongiungimento familiare.

"riteniamo - concludono - che sia indispensabile un'immediata iniziativa in campo europeo da parte del nostro Paese per costruire "corridoi umanitari" che accompagnino le persone in fuga evitando ulteriori e nuove tragedie. Chiediamo al Parlamento e al Governo di abolire la Bossi-Fini, il reato di clandestinità e le norme che limitano in modo indebito i diritti fondamentali dei migranti".

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO