1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

IMU - valori venali medi delle aree edificabili - anno 2014

La Giunta Comunale ha stabilito con la deliberazione n. 195 del 9/12/2014 il valore venale medio delle aree edificabili ai fini dell'esercizio dell'attività di controllo dell'IMU sperimentale per il 2014.

Si rammenta che, per qualunque variazione rilevante ai fini IMU, avvenuta nell'anno e relativa ad aree edificabili (proprietà, superficie, consistenza ...), il contribuente è sempre tenuto a presentare entro il 30 giugno dell'anno successivo la relativa dichiarazione IMU al Comune. Ciò vale anche qualora si intendano accettare i valori medi comunali o le loro eventuali variazioni, non potendo il contribuente limitarsi a pagare in base ai valori comunali senza dichiarare alcunché.
 
Si riporta la tabella riassuntiva relativa ai valori medi venali 2014:


DESTINAZIONE URBANISTICA
RESIDENZIALE
(B Bc Br)
PRODUTTIVO INDUSTRIALE ARTIGIANALE (D1)
COMMERCIALE (D5)
PRODUTTIVO PER CANTIERI A CIELO APERTO (D4)
ATTREZZATURE
Completamento

UTOE 1, 2, 3, 4, 5
75,20 €/mq (1)
98,70 €/mq (1)
150,40 €/mq (1)
56,40 €/mq (1)
75,20 €/mq (1)
Completamento
in Fascia SUD

UTOE 6, 7, 8
52,64 €/mq (1)
69,09 €/mq (1)
105,28 €/mq (1)
39,48 €/mq (1)
52,64 €/mq (1)
Espansione PMU

UTOE 1, 2, 3, 4, 5
65,80 €/mq (2)
94,00 €/mq (3)
112,80 €/mq - 32,90 €/mq (4)
56,40 €/mq (5)
60,16 €/mq (6)
Espansione PMU
in Fascia SUD

UTOE 6, 7, 8
46,06 €/mq (7)
(8)
(8)
(8)
(8)
 
 

(1) = PER AREE SOTTOPOSTE A VINCOLO DI INEDIFICABILITA' ASSOLUTA I VALORI SONO RIDOTTI DEL 90% incluse le porzioni di aree su cui gravano vincoli normativi derivanti dalla presenza di elettrodotti, metanodotti e oleodotti
(2) = AREE NEI PMU 4.2, 4.7, 4.8, 4.9A, 4.9B, 4.16, 4.17, 4.18, 4.19, 4.20, 4.21A, 4.21B, 4.22, 5.1, 5.2, 5.3, 5.4, 5.5, 5.7, 5.8
(3) = AREE NEI PMU 2.5, 4.1, 4.3, 4.4, 4.5, 4.6, 4.10, 4.11, 4.12, 4.15A, 4.15B
(4) = VALORE 120,00 €/MQ PER AREE NEL PMU 3.2, VALORE 35,00 €/MQ PER AREE NEL PMU 3.1
(5) = AREE NEL PMU 4.14
(6) = AREE NEI PMU 2.1 E 2.6
(7) = AREE NEI PMU 7.1, 7.2, 7.3
(8) = NESSUN PMU PRESENTE SULLA BASE DELLO STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE

 

I suddetti valori sono validi ai fini dell'attività di controllo dell'IMU a decorrere dal 1° gennaio 2014,ai sensi dell'articolo 14 del Regolamento Comunale IUC:
 
ARTICOLO 14 - DISPOSIZIONI PARTICOLARI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI.

  1. Fermo restando che la base imponibile per le aree fabbricabili è il valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell'anno, come stabilito dall'art. 5 comma 5 del d.lgs. 30 dicembre 1992, e che il contribuente è tenuto a dichiarare tale valore e a effettuare il pagamento in base a esso, allo scopo di ridurre l'insorgenza del contenzioso e di fornire un ausilio al dichiarante la Giunta comunale può determinare periodicamente, per zone omogenee, i valori venali medi in comune commercio delle aree fabbricabili.
  2. I suddetti valori venali medi limitano la potestà di accertamento comunale qualora il valore dichiarato e assunto a base del pagamento dal contribuente non sia inferiore a essi, con esclusione dei casi in cui il Comune sia in possesso di documentazione specificamente riferita all'area in questione - come perizie di stima, atti di trasferimento della proprietà o di altro diritto reale, atti abilitativi edilizi - che giustifichi l'attribuzione di valori maggiori.
  3. Qualora abbia pagato l'imposta sulla base di un valore dichiarato delle aree fabbricabili superiore a quello che risulterebbe dall'applicazione dei valori medi di cui al comma 1, al contribuente non compete alcun rimborso.
 


Ultima Modifica: 28/06/2016

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO