1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Competizioni sportive su strada

 
  1. Cosa si intende per competizione sportiva su strada
  2. L'Autorizzazione per effettuare una competizione sportiva su strada
  3. Ottenere l'Autorizzazione per effettuare una competizione sportiva su strada
  4. Ulteriori richieste e comunicazioni
  5. Normative
 

Cosa si intende per competizione sportiva su strada

Per competizione sportiva si intende qualsiasi tipologia di gara, tra due o più concorrenti, impegnati al fine di raggiungere un traguardo secondo un percorso prestabilito. Non rientrano quindi nelle competizioni sportive tutte le manifestazioni che non hanno carattere competitivo o che comunque non presentano l'aspetto agonistico, come ad esempio i raduni, le gite ecologiche, o i cortei.
La competizione si intende effettuata "su strada" quando la manifestazione interessa, anche se parzialmente, un'area destinata all'uso pubblico. Sono da considerarsi ad uso pubblico:

 
  • Le aree appartenenti al demanio o ad ente pubblico, come le strade, le piazze ed i giardini pubblici;
  • Le opere realizzate su suolo privato descritte negli atti di autorizzazione a costruire o nello strumento urbanistico vigente come aperte all'uso pubblico, come gallerie commerciali aperte, marciapiedi o parcheggi aperti ricadenti su area privata;
  • Le aree soggette ad uso pubblico in virtù di convenzioni o atti notarili;
  • Le aree sulle quale si esercita nei modi previsti dalle vigenti norme la servitù di pubblico passaggio.
 

Le competizioni su strada si suddividono in:

 
  • Gare senza veicoli (gare atletiche, podistiche, con animali);
  • Gare con veicoli non a motore (ciclistiche, con veicoli a trazione animale);
  • Gare con veicoli a motore (autoveicoli, motoveicoli).

 

L'Autorizzazione per effettuare una competizione sportiva su strada

Chiunque intenda effettuare una competizione sportiva su strada deve ottenere l'Autorizzazione prevista dal vigente Codice della Strada.
Per le gare atletiche, ciclistiche, con animali o con veicoli non a motore, l'Autorizzazione è rilasciata dal Comune se la competizione si svolge sul solo territorio comunale di competenza ed è invece rilasciata dalla Città Metropolitana di Firenze se la competizione si svolge sul territorio di più Comuni.
Per le competizioni con veicoli a motore l'Autorizzazione è rilasciata dal Comune se la competizione interessa strade comunali ed è invece rilasciata dalla Città Metropolitana di Firenze se interessa strade regionali o provinciali.
Nel caso di Autorizzazione rilasciata dalla Città Metropolitana di Firenze, sarà tale Ente a richiedere al Comune il parere facoltativo ed il nulla-osta, applicando eventualmente il principio del silenzio - assenso.
Sull'autorizzazione comunale vengono dettate delle condizioni per lo svolgimento della competizione (oltre quelle prescritte dalle vigenti normative) sulla base della compatibilità della manifestazione con le caratteristiche delle strade o della necessità di garantire una maggiore sicurezza dei concorrenti e del pubblico.


 

Ottenere l'Autorizzazione per effettuare una competizione sportiva su strada

Per ottenere l'Autorizzazione di competenza del Comune per effettuare una manifestazione sportiva su strada, occorre presentare la domanda in bollo (per gli enti pubblici, le O.N.L.U.S. e in tutti quei casi esenti da imposta di bollo citare gli estremi di legge e l'articolo che dispone l'esenzione), compilata sull'apposito modello, all'Ufficio Traffico - Sezione Occupazioni e Ordinanze almeno 15 giorni prima della data prevista per la manifestazione.
Nel modello di richiesta occorre indicare:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Il numero di codice fiscale del richiedente;
  • Gli estremi della società, gruppo, azienda, ecc.. che organizza la manifestazione;
  • Il tipo di manifestazione (denominazione e tipo di gara)
  • Il numero presunto dei concorrenti;
  • Il giorno/i e gli orari di svolgimento della manifestazione (indicando anche l'orario di partenza ed il presumibile orario di arrivo);
  • L'itinerario della competizione (indicando anche i luoghi di partenza e di arrivo);
  • Le aree interessate da infrastruttue, stand, palchi ecc.. che andranno ad occupare il suolo ad uso pubblico;
  • Gli estremi della polizza di assicurazione stipulata per lo svolgimento della manifestazione.
 

Alla richiesta devono essere allegati:

 
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • Il programma della manifestazione (con indicazione dei luoghi di ritrovo / raduno, di ristoro, di eventuali aree di sosta riservate);
  • La tabella di marcia della competizione con indicazione del percorso di gara, delle progressive chilometriche e dei luoghi di partenza e di arrivo;
  • La planimetria del percorso di gara;
  • La copia della polizza assicurativa per la responsabilità civile di cui all'art. 3  della Legge 24 dicembre 1969 n° 990 e s.m.i., a copertura anche di eventuali danni arrecati alle strade ed alle loro pertinenze;
  • Nel caso di competizioni con veicoli a motore su sole strade comunali, il Nulla Osta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Dipartimento per i Trasporti la Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistici - Direzione Generale per la Sicurezza Stradale, da ottenere previo parere preventivo del C.O.N.I.;
  • Nel caso di competizioni con veicoli a motore su sole strade comunali, il Piano di Sicurezza sottoscritto dal responsabile della manifestazione e da un tecnico abilitato;
 
 

Alle istanze per l'ottenimento dell'Autorizzazione comunale non si applica il principio del silenzio assenso.
Il richiedente l'Autorizzazione comunale deve essere sempre persona fisica la quale con la domanda dichiara di impegnarsi ad assicurare il regolare svolgimento della manifestazione mediante sorveglianza di personale specializzato, di garantire la presenza di personale sanitario ed il rispetto, anche sotto il profilo ecologico, delle strade e delle relative pertinenze nonché di verificare prima della partenza della manifestazione il percorso di gara.
Il rilascio dell'Autorizzazione comunale può essere subordinato ad un congruo deposito cauzionale a titolo cautelativo ed a garanzia dell'eventuale risarcimento di danni. Per tutte le competizioni su strada sarà comunque prescritta l'assistenza sanitaria, la scorta motociclistica che precede la gara e quella di chiusura di segnalazione per la riapertura al traffico.
Per le competizioni su strada con veicoli a motore dovrà essere eseguito un collaudo del percorso e delle attrezzature da parte di un tecnico dell'Ente proprietario della strada, assistito da rappresentanti dei Ministeri, unitamente a rappresentanti degli organi sportivi competenti e dei promotori la manifestazione. Tale collaudo può essere omesso se non si tratta di gare di velocità ma di gare di regolarità per le quali sia ammessa una velocità media non superiore a Km/h 50 sulle strade aperte al traffico e di Km./h 80 per quelle chiuse al traffico.
Al momento del ritiro dell'Autorizzazione dovrà essere consegnata una marca da bollo da apporre sull'atto, salvo esenzione per gli enti pubblici, le O.N.L.U.S. o per tutti i casi esenti da imposta di bollo per i quali sono stati riportati sulla domanda gli estremi di esenzione.


 

Ulteriori richieste e comunicazioni

Chiunque organizza o è responsabile di una competizione su area ad uso pubblico deve darne preavviso all'autorità di Pubblica Sicurezza almeno 3 giorni prima della manifestazione. Se la manifestazione ha finalità di lucro, ovvero si configura come pubblico spettacolo, deve darne preavviso all'autorità di Pubblica Sicurezza almeno 15 giorni prima della manifestazione.
Per la comunicazione può essere utilizzato l'apposito modello da inviare, compilato e firmato, al Questore di Firenze, via Duca D'Aosta n° 3 - Firenze.

 
 

Nel caso in cui occorra garantire la sospensione temporanea della circolazione per lo svolgimento della competizione, gli organizzatori dovranno presentare, almeno 15 giorni prima della manifestazione, la relativa istanza di emissione di Ordinanza alla Prefettura, se trattasi di strade fuori del centro abitato, oppure al Comune se trattasi di strade ricadenti nei soli centri abitati del territorio di competenza. Altresì l'istanza di emissione di Ordinanza dovrà essere presentata all'Ente proprietario della strada anche per l'istituzione dei divieti di sosta necessari per lo svolgimento della manifestazione o per l'installazione di eventuali infrastrutture.
Della installazione della segnaletica di divieto necessaria dovrà esserne data comunicazione, utilizzando l'apposito modello, alla Polizia Municipale e all'Ufficio Traffico Comunale almeno 48 ore prima dell'inizio di validità del provvedimento.

 
 

Nel caso in cui per lo svolgimento della manifestazione occorra occupare le aree ad uso pubblico con infrastrutture, banchi, elementi pubblicitari, ecc.., gli organizzatori dovranno presentare, almeno 15 giorni prima della manifestazione, la relativa istanza di emissione di Autorizzazione all'occupazione del suolo pubblico.

 
 

Nel caso in cui la manifestazione sportiva debba essere annullata, dovrà esserne data tempestivamente comunicazione scritta alla Polizia Municipale e all'Ufficio Traffico Comunale a mezzo telefax ai numeri 055 891963 e 055 8959242, nonché alla Questura di Firenze e al Comando Compagnia dei Carabinieri di Signa.

 

 

Normative

Articoli 9, 9 bis, 9 ter, Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n° 285 "Codice della Strada";
Articolo 360 comma 5° D.P.R. 16 dicembre 1992 "Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada";
Articolo 18 Regio Decreto 18 giugno 1931 n° 773 "Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza";
Articolo 15 Regio Decreto 6 maggio 1940 n° 635 "Regolamento di Esecuzione del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza";
Articolo 124 Decreto Legislativo 7 settembre 2005 n° 209;
Circolare del Ministero dell'Interno n° 300/A/26784/116/1 del 13 ottobre 1997
Circolare del Ministero dell'Interno n° 300/A/55805/116/1 del 8 novembre 1998
Circolare del Ministero dell'Interno n° 300/A/43369/116/1 del 16 giugno 2003
Circolare del Ministero dell'Interno n° 300/A/43384/116/1 del 17 giugno 2003
Provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 27 novembre 2002 (Disciplinare per le scorte tecniche alle competizioni ciclistiche su strada)


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015



Ultima Modifica: 23/01/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO