Contenuto della pagina

Pubblicità su impianti di servizio

  1. Cosa di intende per pubblicità su impianti di servizio
  2. Esporre messaggi pubblicitari su impianti di servizio
  3. Ottenere l'autorizzazione per esporre messaggi pubblicitari su impianti di servizio
  4. Normative
 

Cosa di intende per pubblicità su impianti di servizio

Per pubblicità su impianti di servizio si intende la pubblicità effettuata su elementi necessari per un servizio pubblico quali ad esempio le strutture per le fermate degli autobus, i parapedonali, i cestini per rifiuti, gli stradari. Sostanzialmente per impianto di servizio si intende un elemento la cui funzione prevalente è per l'utilità pubblica e quindi non deve costituire principalmente messaggio pubblicitario.
L'impianto di servizio può essere già esistente oppure può essere di nuova installazione ma in ogni caso se gli impianti ricadano su suolo ad uso pubblico dovrà essere già presente o ottenuta anche la Concessione per l'occupazione con conseguente pagamento della TOSAP, se dovuta.  
Il posizionamento sul suolo ad uso pubblico dei nuovi impianti di servizio, nonché la definizione delle loro caratteristiche estetiche e formali, dovranno essere concordate con gli uffici comunali preposti, tenuto conto della tipologia degli elementi e dello stato dei luoghi. Potranno essere autorizzati impianti di servizio anche su più punti del territorio comunale così come previsto da appositi Piani predisposti e proposti dai soggetti interessati.
Trattandosi di elementi che ricadono nelle immediate vicinanze delle carreggiate stradali, i messaggi pubblicitari riportati non dovranno causare disturbo o pericolo alla circolazione veicolare e quindi dovranno essere adottate particolari cautele nell'uso di colori o immagini. In particolare non potranno essere riportati segnali stradali oppure utilizzate superfici riflettenti che possono provocare abbagliamento.


 

Esporre messaggi pubblicitari su impianti di servizio

L'esposizione di messaggi pubblicitari di superficie superiore a cmq. 300 su impianti di servizio ed in vista di aree ad uso pubblico è soggetta all'ottenimento della preventiva Autorizzazione del Comune nonché dell'Ente proprietario della strada ubicata fuori dei centri abitati se diverso dal Comune. L'Autorizzazione comunale ha validità 3 anni dalla data di rilascio, è tacitamente rinnovata ed implica il pagamento dell'imposta di pubblicità se dovuta.
La pubblicità effettuata sugli impianti di servizio non potrà superare il 50% della superficie utile complessiva dell'elemento e non dovrà comunque superare la superficie massima di mq. 3,00.
Fuori dei centri abitati il posizionamento dei messaggi pubblicitari sugli impianti di servizio dovrà avvenire nel rispetto delle distanze prescritte dall'articolo 51, commi 1°, 2°, 3°, 5° e 6° del D.P.R. 495/92, mentre all'interno dei centri abitati  dovrà avvenire nel rispetto delle distanze prescritte dall'articolo 8, commi 3° e 4° del vigente Regolamento Comunale per la Disciplina della Pubblicità, delle Pubbliche Affissioni e delle Frecce Private di Indicazione.

 

 

Ottenere l'autorizzazione per esporre messaggi pubblicitari su impianti di servizio

Per ottenere l'autorizzazione per esporre messaggi pubblicitari su impianti di servizio occorre presentare l'apposito modello di richiesta al Comune da far pervenire, in bollo (per gli enti pubblici, le O.N.L.U.S. e in tutti quei casi esenti da imposta di bollo citare gli estremi di legge e l'articolo che dispone l'esenzione) e con firma in originale, almeno 30 giorni prima della data di inizio dell'esposizione, all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Segnaletica e Pubblicità Temporanea -, oppure al Protocollo Generale del Comune.
Per compilare il modello di richiesta occorre conoscere:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Il numero di codice fiscale del richiedente;
  • La denominazione, ragione sociale e sede della ditta, azienda, ecc... eventualmente proprietaria dell'impianto di servizio;
  • L'individuazione del luogo dove si trova l'impianto di servizio;
  • Il numero e la data della Concessione per l'occupazione del suolo pubblico per l'impianto di servizio ovvero gli estremi della richiesta (numero di protocollo e data di presentazione) se trattasi di nuovo impianto;
  • Un recapito telefonico per le comunicazioni da parte degli uffici comunali.
 

Il richiedente l'Autorizzazione deve essere sempre persona fisica avente titolo reale.
Alla richiesta deve essere allegata:

 
  • La relazione tecnica illustrativa dei materiali utilizzati e dei sistemi di ancoraggio all'impianto di servizio;
  • Un estratto aerofotogrammetrico, in scala non inferiore a 1:2000, con l'indicazione in colore rosso del luogo dove ricade l'impianto di servizio;
  • Il disegno in scala adeguata dell'impianto di servizio con riportato l'elemento pubblicitario;
  • Fotografie del luogo di installazione;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità.
 
 

Il rilascio dell'autorizzazione avviene entro 30 giorni dalla richiesta.
Per il ritiro dell'Autorizzazione l'interessato dovrà presentarsi presso la Ditta I.C.A. s.r.l., con sede in Campi Bisenzio, piazza Unità D'Italia n° 7, tel. 055 8970943, consegnando una ulteriore marca da bollo da €. 16,00 da applicare sull'Autorizzazione rilasciata, salvo esenzione.


 

Normative

Articolo 23 del D.Lgs 30 aprile 1992 n° 285 Codice della Strada;
Articoli 47, 48, 49, 51, 52, 53, 54, 55, del D.P.R. 16 dicembre 1992 n° 495;
Decreto Legislativo 15 novembre 1993 n° 507;


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO