Contenuto della pagina

Bando per il contributo ad integrazione del canone di locazione anno 2016 - Pubblicazione graduatoria definitiva.

 

Si informa che è stata pubblicata la graduatoria definitiva dei partecipanti al Bando per il contributo ad integrazione del canone di locazione anno 2016, approvata con determinazione dirigenziale n. 642 del 21/09/2016.

 

La suddetta graduatoria definitiva resterà affissa all'albo pretorio dal giorno 22 settembre 2016 al giorno 06 ottobre 2016, per 15 giorni consecutivi, e sarà valida fino al 31 dicembre 2016.

 

I cittadini che hanno partecipato al Bando per il contributo ad integrazione del canone di locazione anno 2016 sono invitati a prendere atto della loro posizione in graduatoria definitiva o della loro eventuale esclusione, consultando gli allegati.

 
 

Pro memoria


Si ricorda che le ricevute relative al canone di locazione dal mese di luglio 2016 al mese di dicembre 2016 e quella del pagamento dell'imposta di registro del 2016 (modello F23) dovranno essere consegnate a partire dal giorno 3 gennaio 2017 e fino al termine perentorio inderogabile del 31 gennaio 2017, presentandole allo Sportello Polifunzionale.

 

Nel caso in cui sia stato scelto, dal locatore, il regime fiscale della "cedolare secca", entro lo stesso termine perentorio del 31 gennaio 2017, dovrà esesere presentata copia della raccomandata che il locatore deve inviare all'inquilino per informarlo dell'applicazione di tale opzione (a meno che la rinuncia del locatore all'aumento annuale I.s.t.a.t non sia espressamente indicata sul contratto di locazione).

 

Sempre entro il termine perentorio del 31 gennaio 2017 i cittadini extra comunitari che abbiano allegato alla domanda di partecipazione al Bando un titolo di soggiorno scaduto assieme a copia della richiesta di rinnovo, dovranno presentare il nuovo titolo di soggiorno in corso di validità.

 

Si ricorda che nel suddetto termine perentorio del 31 gennaio 2017 i cittadini non appartenenti all'Unione Europea devono produrre una certificazione del loro Paese di origine, debitamente tradotta secondo la normativa vigente, attestante l'assenza di dirittti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel loro Paese di origine e concernente ogni componente il nucleo familiare.

 

ATTENZIONE


La mancata presentazione entro i termini indicati della documentazione relativa al titolo di soggiorno, all'assolvimento degli oneri relativi all'imposta di registro e all'assenza di possidenze immobiliari all'estero comporta l'esclusione dal beneficio.

La mancata presentazione entro i termini indicati delle ricevute relative al periodo luglio - dicembre 2016 comporta il calcolo del contributo spettante solo sulle ricevute presentate in precedenza (gennaio - giugno 2016).

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO