Contenuto della pagina

Apertura al pubblico dello Sportello Unico Edilizia

Edilizia Privata apertura al pubblico sospesa dal 12 Marzo 2020

a seguito dell'entrata in vigore del DPCM  10/03/2020 e della proroga dei termini di cui al DPCM 01/04/2020, si informa l'utenza che l'U.O. 4.7 Edilizia e strumenti attuativi/Sportello unico per l'edilizia garantirà il servizio di informazioni tecniche e la ricerca ed accesso agli atti tramite la sola modalità telematica e/o telefonica, per evitare l'accesso fisico dell'utenza all'ufficio e ridurre gli spostamenti. 
Tale disposizione permane fino a nuovi provvedimenti in merito alle restrizioni per il contenimento del COVID-19. 

Casi indifferibili ed urgenti di accesso agli atti

Preso atto del prolungarsi fino alla data del 3 maggio 2020 delle misure preventive per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, si ricorda che per quanto riguarda l'accesso all'archivio delle pratiche edilizie cartacee in questo periodo la modalità ordinaria di fruizione di tale servizio è quella telematica, con invio della richiesta di visura all'indirizzo e.mail: amm.ed.privata@comune.campi-bisenzio.fi.it oppure all'indirizzo pec: comune.campibisenzio@postacert.toscana.it.
Si comunica inoltre che gli utenti, in tutti i casi in cui ricorre l'ipotesi di indifferibilità ed urgenza della visura (da autocertificare nelle forme di legge) dovranno presentare, a corredo del consueto modulo per l'accesso alle pratiche edilizie, anche la seguente autodichiarazione ai sensi dell'art. 47 del DPR n. 445/2000, debitamente compilata.

 

L'effettiva indifferibilità ed urgenza dell'accesso è verificata/valutata dal Responsabile dell'U.O. 4.7, gli interessati saranno ricontattati per via telefonica per la programmazione delle visure presso l'Ufficio Edilizia Privata e l'accesso  avverrà esclusivamente previo appuntamento e nello stretto rispetto delle misure precauzionali di contenimento del contagio vigenti a seguito dei decreti governativi e dell'entrata in vigore dell'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Toscana n. 26 del 6 aprile 2020 (uso obbligatorio di mascherine chirurgiche, nonché il mantenimento della misura di distanziamento sociale minimo, pari a 1,80 m).

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO