1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Il rischio industriale

  1. Cosa si intende per rischio industriale
  2. Le attività a rischio di incidente rilevante
  3. Cosa è il Piano di Emergenza Esterno
  4. Comportamenti da adottare
  5. Normative di riferimento
 

Cosa si intende per rischio industriale

Per rischio industriale si intende la possibilità di danni alle proprietà, alle persone ed ai servizi, causati dalle attività umane produttive, di stoccaggio o di trasformazione, ovvero dall'esistenza su di un determinato territorio di impianti che possono costituire fonte di pericolo per l'uomo, le cose o l'ambiente, in considerazione della tipologia e della quantità di sostanze trattate.
Alcune delle attività produttive o di stoccaggio che trattano sostanze particolarmente pericolose sono soggette ad una specifica normativa europea, recepita sia a livello nazionale che regionale, che distingue la pericolosità dell'impianto in base ai quantitativi depositati ed al tipo di trattamento effettuato. Si parla quindi di "attività a rischio di incidente rilevante" quando le sostanze trattate presentano particolari rischi di incendio, esplosione, intossicazione o inquinamento, ed i gestori di tali attività sono soggetti alla presentazione obbligatoria all'Autorità competente della documentazione che attesti l'avvenuta valutazione del rischio e delle procedure da adottare in caso di emergenza.
Ciò che distingue le attività a rischio di incidente rilevante è il fatto che le conseguenze negative causate dall'evento si verificano  anche all'esterno dello stabilimento e quindi possono coinvolgere soggetti e cose non appartenenti al solo ciclo produttivo.  E' quindi di primaria importanza provvedere ad effettuare una informazione preventiva alla popolazione potenzialmente coinvolta, ovvero a rendere consapevoli i cittadini dell'esistenza del rischio e della possibilità di mitigare le conseguenze di un incidente rilevante attraverso i comportamenti di autoprotezione o con l'adozione di particolari misure di sicurezza.


 

Le attività a rischio di incidente rilevante

Nel territorio del Comune di Campi Bisenzio sono presenti due attività a rischio di incidente rilevante:

BEYFIN S.p.a., con sede in via Vingone 94;
AUTOGAS NORD S.p.a., con sede in via dei Bassi 20/22 - San Donnino.

Nei Comuni limitrofi sono presenti le seguenti attività a rischio di incidente rilevante le cui aree di influenza interessano anche il Comune di Campi Bisenzio:

LIQUIGAS S.p.a. con sede in Signa, via Filippo Turati 12 - Sant'Angelo a Lecore;
ENI S.p.a. Refining & Marketing and Chemicals con sede in Calenzano, via Erbosa 29.

 
 

Tutte le suddette attività a rischio di incidente rilevante trattano o depositano materie altamente infiammabili come gas o derivati del petrolio che possono dar luogo ad incendi o esplosioni.


 

Cosa è il Piano di Emergenza Esterno

Ogni attività a rischio di incidente rilevante deve essere dotata di un Piano di Emergenza Esterno (P.E.E.) attraverso il quale si indicano in caso di emergenza l'organizzazione ed il coordinamento degli interventi da effettuare principalmente all'esterno dello stabilimento per ridurre i danni e per garantire i soccorsi. Il P.E.E. deve anche contenere una specifica sezione denominata "Informazione alla popolazione" attraverso la quale il cittadino deve principalmente conoscere l'ubicazione dell'azienda, le attività svolte nello stabilimento, le sostanze trattate che possono causare un incidente rilevante, la natura dei rischi, i possibili effetti per la popolazione e l'ambiente, le misure di sicurezza adottate e da adottare, il sistema di informazione in caso di emergenza, i comportamenti da seguire, la localizzazione dei presidi di pronto soccorso nonché le Autorità competenti.
La diffusione alla popolazione interessata delle suddette informazioni avviene a cura del Sindaco del Comune sede degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante, in collaborazione con i Sindaci dei Comuni limitrofi potenzialmente interessati dall'incidente.
Di seguito si riportano le schede informative per la popolazione riferite alle attività a rischio di incidente rilevante nel territorio comunale o nei comuni limitrofi:

 
 

Per verificare l'idoneità del P.E.E. devono essere svolte esercitazioni periodiche che hanno anche lo scopo di facilitare la memorizzazione delle informazioni e favorire la risposta della cittadinanza in emergenza.


 

Comportamenti da adottare

Nel caso in cui venisse emanato l'allarme per un incidente rilevante accaduto in una attività che si trova nelle vicinanze del luogo dove vi trovate, occorre attenersi alle seguenti condotte di comportamento:

Se sei all'aperto riparati in un luogo al chiuso
Consulta il Piano di Emergenza Esterno dell'attività a rischio di incidente rilevante nella parte destinata all'informazione per i cittadini
 
Tieniti informato sull'evolversi della situazione seguendo le indicazioni fornite dagli organi ufficiali di riferimento
Non usare il telefono se non per casi di estrema necessità
 
Ferma gli impianti di ventilazione, di condizionamento, di climatizzazione dell'aria, spegni ogni tipo di fiamma e l'impianto elettrico
Chiudi porte e finestre occludendo gli spiragli
 
Non uscire dall'edificio se non richiesto, non scendere nei locali seminterrati e non utilizzare l'ascensore
Non recarti sul luogo dell'incidente
 
Se avverti odori pungenti o senso di irritazione proteggi bocca e naso con un panno bagnato e lavati gli occhi
Presta attenzione al segnale di cessato allarme e quando emesso area gli ambienti e rimani informato sui messaggi diramati
 

Nel caso in cui venga disposta l'evacuazione occorre attenersi anche alle seguenti condotte di comportamento:

 
Preleva dal luogo che si deve abbandonare soltanto lo stretto necessario evitando le altre cose inutili
Segui le vie di fuga indicate
 
Non prendere la propria auto se c'è a disposizione il mezzo previsto per l'evacuazione
Segui le istruzioni degli addetti all'emergenza
 

 

Normative di riferimento

D.Lgs 17 agosto 1999 n° 334 e s.m.i.
D.P.C.M. 16 febbraio 2007 - Linee guida per l'informazione alla popolazione sul rischio industriale
D.Lgs 26 giugno 2015 n° 105 - Direttiva Seveso III relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose
L.R. 20 marzo 2000 n° 30


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Servizio Protezione Civile.
Pagina realizzata da arch. R. Menegatti - ultimo aggiornamento 21.01.2020



Ultima Modifica: 04/02/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO