Contenuto della pagina

Protezione civile

Ufficio: Piazza Dante, 36
Tel. 055 8959 469
Fax. 055 8959 242 - 055 891963
Email: prociv@comune.campi-bisenzio.fi.it
Orario di apertura: mercoledì 8.30 -13.00; giovedì 15.30 -18.15
Direttore: Lorenzo Di Vecchio, tel. 055 8959 481, email l.divecchio@comune.campi-bisenzio.fi.it
Responsabile del Servizio: Rinaldo Menegatti, tel. 055 8959 244, email r.menegatti@comune.campi-bisenzio.fi.it  

 
  1. La Protezione Civile
  2. L'organizzazione comunale della Protezione Civile
  3. L'impiego di personale e mezzi non comunali
  4. I Piani di Protezione Civile
  5. Normative di riferimento
 

La Protezione Civile

Per Protezione Civile si intendono tutte quella attività svolte al fine di tutelare l'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi naturali o da attività dell'uomo.  Gli eventi considerati ai fini dell'attività di Protezione Civile sono quelli che comportano, o possono comportare, una emergenza sul territorio, ovvero che hanno causato, o che possono causare, danni a persone o cose tali da richiedere interventi eccezionali ed urgenti per il ritorno alla normalità. Non può quindi essere considerata una emergenza, e quindi non rientra nei compiti della Protezione Civile, una situazione che può essere risolta attraverso operazioni attuate normalmente dai Servizi del Comune, o comunque da soggetti pubblici, nell'ambito della ordinaria manutenzione e conduzione dell'ufficio.
Nel dettaglio sono attività di Protezione Civile:

 
  • La previsione, ovvero lo studio e la determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi, l'identificazione dei rischi e delle zone del territorio ad esse soggette; 
  • La prevenzione, ovvero l'attività volta ad evitare o ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti agli eventi, anche sulla base delle conoscenze acquisite per effetto delle attività di previsione; 
  • Il soccorso, consistente nell'attuazione degli interventi diretti ad assicurare alle popolazioni colpite dagli eventi ogni forma di prima assistenza; 
  • Il superamento dell'emergenza attraverso l'attuazione coordinata tra gli organi istituzionali competenti, delle iniziative necessarie ed indilazionabili volte a rimuovere gli ostacoli alla ripresa delle normali condizioni di vita.

 

L'organizzazione comunale della Protezione Civile

In considerazione dei rischi che possono rappresentare un pericolo per la popolazione, il territorio ed i beni, occorre che ogni Comune sia dotato di una specifica struttura di Protezione Civile al fine di assicurare un impiego razionale e coordinato delle risorse disponibili. Così come disposto dalle vigenti normative anche il Comune di Campi Bisenzio ha istituito le funzioni necessarie per garantire le attività di Protezione Civile tra cui principalmente il monitoraggio degli eventi, il soccorso in caso di calamità ed il superamento dell'emergenza. Tale struttura è composta da:

 
 

Ognuna delle suddette componenti svolge attività specifiche di Protezione Civile in emergenza o in tempo normale.


 

L'impiego di personale e mezzi non comunali

Quando l'evento non può essere fronteggiato con i mezzi a disposizione del Comune, il Sindaco richiede l'intervento di altre forze e strutture al Prefetto che adotta i provvedimenti di competenza coordinando i propri interventi con quelli dell'Autorità Comunale di Protezione Civile. Per fronteggiare le emergenze di particolare gravità sono quindi di primaria importanza le strutture intercomunali o nazionali, tra cui quella della Città Metropolitana di Firenze che dispone di un Centro Operativo specifico e permanente che provvede anche alla diramazione degli avvisi di allerta.
In ogni caso il Comune, per far fronte a tutte le emergenze che possono verificarsi sul territorio di competenza, può disporre di ulteriore personale e mezzi di soggetti non pubblici attraverso la stipula di apposite convenzioni o contratti, così che tali soggetti possano intervenire sia su richiesta dell'Amministrazione che autonomamente in caso di necessità. Tali soggetti sono:

 
 

All'interno del Centro Operativo Comunale è presente una rappresentanza permanente delle Associazioni di volontariato convenzionate in quanto tale componente è ritenuta sempre fondamentale per affrontare le emergenze che si verificano sul territorio.  


 

I Piani di Protezione Civile

Al fine di poter fronteggiare una situazione di emergenza che si verifica nell'ambito del territorio comunale, occorre che ogni Comune si doti di appositi strumenti di pianificazione delle azioni di Protezione Civile così da ottimizzare sia i tempi di intervento che l'utilizzo delle risorse disponibili. Tali strumenti sono rappresentati da:

 
  • Il Piano di Protezione Civile Comunale
  • I Piani di Emergenza
 

Il Piano di Protezione Civile Comunale è lo strumento che definisce l'organizzazione generale del Comune per fronteggiare le emergenze, le procedure di attivazione delle varie componenti e le modalità di gestione delle risorse disponibili nell'ambito del territorio comunale. Con deliberazione n. 75 del 19 aprile 2018, il Consiglio Comunale ha approvato il Nuovo Piano di Protezione Civile del Comune di Campi Bisenzio.

I Piani di Emergenza sono gli strumenti di pianificazione particolareggiata delle attività per ogni specifico rischio individuato sul territorio, e quindi definiscono nel dettaglio le aree, le strutture o gli edifici, i luoghi delle varie attività, le azioni specifiche da compiere, i soggetti interessati dagli interventi. Per ogni rischio deve quindi essere previsto uno specifico Piano di Emergenza che è parte integrante del Piano di Protezione Civile Comunale.         
I suddetti Piani di Protezione Civile e di Emergenza sono redatti seguendo le disposizioni fornite sia dalle normative nazionali che regionali nonché in conformità alle indicazioni dettate da specifiche Direttive della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono soggetti a periodici aggiornamenti in funzione sia della modifica delle normative che degli scenari di rischio.


 

Normative di riferimento

Legge 24 febbraio 1992 n° 225 - Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile -
Art. 108 D.Lgs 31 marzo 1998 n° 112 - Funzioni conferite alle regioni e agli enti locali -
Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri 30 settembre 2002 n° 5114 - Ripartizione delle competenze amministrative in materia di protezione civile -
Direttiva Presidenza Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2008 - Indirizzi operativi per la gestione delle emergenze -
Legge 12 luglio 2012 n° 100 - Disposizioni per il riordino della protezione civile -
Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri 31 marzo 2015 n° 1099 - Determinazione dei criteri generali per l'individuazione dei Centri Operativi di Coordinamento e delle aree di emergenza -
Legge Regione Toscana 10 giugno 1996 n° 42 - Disciplina delle attività regionali di protezione civile -
Deliberazione Giunta Regionale Toscana 11 gennaio 2000 n° 26 - Linee guida per la compilazione del Piano Comunale di Protezione Civile -
Legge Regione Toscana 29 dicembre 2003 n° 67 - Ordinamento del sistema regionale della protezione civile e disciplina della relativa attività -
Decreto Presidente Regione Toscana 1 dicembre 2004 n° 69/r - Regolamento di attuazione della L.R. 67/2003 -
Decreto Presidente Regione Toscana 3 dicembre 2008 n° 5729 - Manuale di istruzioni tecnico/operative per l'elaborazione e la verifica del Piano di Protezione Civile Comunale / Intercomunale -
Deliberazione Giunta Regionale Toscana 7 aprile 2015 n° 395 - Sistema di allertamento regionale e Centro Funzionale Regionale -


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Servizio Protezione Civile.
Pagina realizzata da R. Menegatti

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO