1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Il rischio vento

  1. Cosa si intende per rischio vento
  2. Comportamenti da adottare
 

Cosa si intende per rischio vento

Per rischio vento si intende la possibilità di danni a carico di persone, infrastrutture o attività economiche a causa del rapido spostamento di masse d'aria dovuto generalmente alle differenze di pressione atmosferica tra le aree terrestri. Al fine di valutare la presenza di tale tipologia di rischio deve essere considerata la velocità massima istantanea del vento, chiamata "raffica". In una stessa zona omogenea dal punto di vista topografico, come la pianura campigiana, particolari fattori, come lo sbocco delle valli o la presenza di ostacoli, possono provocare differenze sostanziali nella velocità locale delle raffiche e quindi essere causa di danni ingenti rispetto a zone limitrofe dove la raffica non si è abbattuta.
Al fine di determinare il livello di rischio causato dal vento si possono identificare quattro tipologie di raffiche:

 
 

Oltre alla intensità delle raffiche può influenzare il rischio anche la direzione del vento dato che gli elementi presenti sul territorio possono avere una maggiore o minore resistenza a secondo di come vengono investiti dalla raffica. Si possono così avere comportamenti diversi alla resistenza ad una stessa raffica di vento se proveniente da direzioni diverse, in particolare per alberi, lampioni, tetti aggettanti, segnaletica stradale o veicoli di ampia superficie.
Il territorio campigiano, essendo totalmente pianeggiante, presenta una estrema variabilità per quanto concerne il rischio vento. Generalmente si hanno raffiche di maggiore intensità per i venti provenienti da nord o nord-ovest, ovvero dalle vallate del Bisenzio e della Marina, che investono direttamente le zone industriali di Capalle, delle Tre Ville e gli abitati del Rosi e di Limite.
Con venti da sud o sud-est, e raffiche molto forti, sono a maggior rischio di danni le aree di San Donnino e di San Piero a Ponti, dove sono probabili distacchi di copetrure degli edifici produttivi, la caduta di cornicioni dagli edifici residenziali o la caduta di rami o alberi nei giardini.
Attraverso le previsioni meteorologiche e gli avvisi per codice colore emanati dal sistema di allertamento regionale, si può valutare con sufficiente anticipo quale sia il rischio vento per il territorio comunale. Conseguentemente al livello di rischio prevedibile ogni cittadino dovrà adottare i necessari comportamenti per evitare, o limitare i danni a persone, animali o cose.


 

Comportamenti da adottare

Per prepararsi ad una emergenza vento occorre attenersi alle seguenti condotte di comportamento:

Tieniti informato sulle previsioni meteorologiche e sugli avvisi di allerta emanati attraverso gli appositi canali
Condividi le notizie con gli altri sulle previsioni meteorologiche e sulle allerte emanate
 
Rimuovi o assicura tutti gli oggetti che lasciati in zone esposte, a causa del vento, possono cadere arrecando danno
Verifica che non ci siano coperture o grondaie che con il vento potrebbero cadere
 
Nei giardini privati elimina le piante o i rami pericolanti
Se vedi situazioni che con il vento possono diventare pericolose avverti la Protezione Civile Comunale
 

Come comportarsi durante una tempesta di vento:

Se puoi stai in casa
Evita di frequentare boschi, parchi o giardini
 
Non percorrere con veicoli aree esposte alle forti raffiche di vento
Segui le indicazioni degli addetti agli interventi per evitare le aree di pericolo
 

Come comportarsi dopo una tempesta di vento:

Rimuovi il prima possibile i detriti o la vegetazione caduta sulla aree pubbliche a causa del vento
Avvisa i Vigili del Fuoco dei danni o della interruzione della viabilità dovuti alla caduta di elementi a causa del vento
 

 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Servizio Protezione Civile.
Pagina realizzata da arch. R. Menegatti - ultimo aggiornamento 29.01.2020



Ultima Modifica: 04/02/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO