Contenuto della pagina

Provinciali 2009

Il Presidente della Provincia è eletto direttamente dai cittadini. Contenstualmente, con il sistema proporzionale e con l'assegnazione del premio di maggioranza, vengono eletti i 36 componenti del Consiglio provinciale.

 

L'elezione dei Consiglieri provinciali è fatta sulla base di collegi uninominali e non consente l'attribuzione dei voti di preferenza. Il candidato alla carica di Presidente della Provincia è collegato ad uno o più candidati alla carica di Consigliere provinciale.

 

La Provincia di Firenze è suddivisa in 36 collegi ed il territorio di Campi Bisenzio fa parte di due collegi diversi, il primo dei quali interessa solo il territorio campigiano, mentre il secondo interessa Campi Bisenzio e Signa, in dettaglio:

  • Collegio 4 Campi Bisenzio I, che comprende le frazioni di San martino, San Lorenzo, Santa Maria, La Villa, Capalle, Il Rosi, Limite e Campi Centro (sezioni 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-32-33-34-35-36-37-38-39)
  • Collegio 5 Campi Bisenzio II - Signa, che comprende le frazioni di Sant'Angelo, San Piero a Ponti, San Giusto e San Donnino (sezioni 20-21-22-23-24-25-26-27-28-29-30-31).
 

Il Presidente

E' eletto Presidente della Provincia di Firenze il candidato che nella consultazione del 6-7 giugno 2009 ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi. Qualora nessun candidato ottenga la maggioranza al primo turno, domenica 21 giugno dalle ore 8 alle ore 22 e lunedì 22 giugno dalle ore 7 alle 15 si terrà il turno di ballottaggio tra i due candidati che hanno riportato il maggior numero di voti.

 

Come si vota

  • tracciare un segno di voto, ad esempio una X, unicamente sul contrassegno relativo ad uno dei candidati al Consiglio provinciale

il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di Consigliere provinciale, sia al candidato alla carica di Presidente della Provincia collegato

 
  • tracciare un segno, sul nome sia del candidato alla carica di Presidente della Provincia, sia sul contrassegno relativo ad uno dei candidati al Consiglio provinciale

il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di Consigliere provinciale corrispondente al contrassegno votato, sia al candidato alla carica di Presidente della Provincia collegato

 
  • tracciare un segno solo sul nome del candidato alla carica di Consigliere provinciale senza votare alcun contrassegno

anche in questo caso il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato prescelto, sia al candidato alla carica di Presidente della Provincia a lui collegato

 
  • tracciare un segno solo sul nome del candidato alla carica di Presidente della Provincia senza votare alcun simbolo

il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di Presidente della provincia.

 

Per le elezioni provinciali non è ammesso il "voto disgiunto", quindi non è possibile votare per un candidato a Presidente della Provincia e contemporaneamente per il contrassegno relativo ad uno dei candidati del Consiglio provinciale non a lui collegato. In caso di ballottaggio, il 21 e 22 giugno 2009, si vota solo tra i due candidati a Presidente della Provincia che hanno ottenuto al primo turno il maggior numero di voti. Il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato prescelto.

 

La scheda

Sulla sinistra della scheda, di co­lore giallo, sono stampati nome e cognome di ciascun candidato alla carica di Presidente della Provincia, con a fianco i simboli dei partiti o movimenti politici che lo sostengono. A destra di ciascun simbolo è stampato il nome e cognome del candidato al Consiglio provinciale per quel partito o movimento.

 

Liste, affluenze e risultati

Le affluenze saranno raccolte alle ore 22 di sabato 6 giugno 2009, alle ore 12, 19 e 22 di domenica 7 giugno; i risultati saranno pubblicati in diretta durante lo spoglio, a partire dalle ore 14 di lunedì 8 giugno.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO