1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
 
Contenuto della pagina

La protezione civile comunale

immagine
 
  1. I compiti della protezione civile
  2. L'organizzazione comunale della protezione civile
 

I compiti della protezione civile

Per protezione civile si intende l'insieme delle competenze e delle attività volte a tutelare la vita, l'integrità fisica, i beni, gli insediamenti, gli animali e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi calamitosi di origine naturale o dall'attività dell'uomo.
Gli eventi considerati ai fini dell'attività di protezione civile sono quelli che comportano, o possono comportare, una emergenza sul territorio, ovvero che hanno causato, o che possono causare, danni a persone o cose tali da richiedere interventi eccezionali ed urgenti per il ritorno alla normalità. Non è considerata una emergenza, e quindi non rientra nei compiti della protezione civile, una situazione che può essere risolta attraverso operazioni attuate normalmente dai servizi del Comune, o comunque da soggetti pubblici, nell'ambito della ordinaria o straordinaria manutenzione.
Sono attività di protezione civile:

 
  • La previsione, ovvero l'attività diretta allo studio delle condizioni meteorologiche, geologiche o fisiche per comprendere se si possono verificare delle calamità e quindi se ci sono rischi per la popolazione o il territorio
  • La prevenzione, ovvero l'attività consistente a predisporre delle strutture o nel fornire informazioni per evitare o ridurre il più possibile i danni che un evento calamitoso potrebbe causare
  • Intervenire nell'emergenza, ovvero mettere in atto le azioni per eliminare le cause della calamità e per limitare i danni a cose, persone o animali
  • Il soccorso, ovvero l'attuazione degli interventi diretti ad assicurare alle popolazioni e alle attività colpite dagli eventi ogni forma di prima assistenza
  • Il superamento dell'emergenza, ovvero predisporre tutte quelle attività, strutture e servizi necessari per garantire alla popolazione le funzioni minime essenziali quotidiane fino al ritorno della normalità

 

L'organizzazione comunale della protezione civile

In considerazione dei rischi che possono rappresentare un pericolo per la popolazione, il territorio ed i beni, occorre che ogni Comune sia dotato di una specifica struttura di protezione civile al fine di assicurare un impiego razionale e coordinato delle risorse disponibili. Così come disposto dalle vigenti normative anche il Comune di Campi Bisenzio ha istituito una propria struttura così composta:

 
 

Il Comune, per far fronte alle emergenze che possono verificarsi sul territorio di competenza, può disporre di ulteriore personale e mezzi di soggetti non pubblici attraverso la stipula di apposite convenzioni o contratti. Tali soggetti sono le Associazioni di volontariato abilitate ad effettuare interventi di protezione civile e le ditte accreditate fornitrici di materiali, mezzi e manodopera.
Quando l'evento non può essere fronteggiato con le risorse a disposizione del Comune, il Sindaco richiede l'intervento di altre forze o strutture alla Città Metropolitana di Firenze e, in casi più gravi, al Prefetto che adotta i provvedimenti di competenza.


 
 

Pagina realizzata da arch. R. Menegatti - ultimo aggiornamento 05.05.2022



Ultima Modifica: 05/05/2022

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO