Contenuto della pagina

Valutazione ambientale strategica (VAS)

 

Oggetto e finalità della normativa

La valutazione ambientale strategica (VAS) è disciplinata dalla legge L.R.T.  12/02/2010 n. 10,  che contiene tra l'altro la disciplina della  procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA), della procedura per il rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale (AIA) e della procedura per il rilascio dell'autorizzazione unica ambientale (AUA).

 

Ambito di applicazione

Le disposizioni della valutazione ambientale strategica si applicano ai piani e programmi la cui approvazione è di competenza della Regione, degli enti locali e degli enti parco regionali.
Sono obbligatoriamente soggetti a VAS secondo l'art. 5 della L.R.T. 65/2014: i piani e i programmi elaborati per i settori agricolo, forestale, della pesca, energetico, industriale, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e delle acque, delle telecomunicazioni, turistico, per la valutazione e gestione della qualità dell'aria ambiete, della pianificazione territoriale o della destinazione dei suoli e che definiscono il quadro di riferimento per l'approvazione, l'autorizzazione, l'area di localizzazione o comunque, la realizzazione di progetti sottoposti a VIA o a verifica di assoggettabilità a VIA; i piani e i programmi per i quali, in considerazione dei possibili impatti sulle finalità di conservazione dei siti designati come zone di protezione speciale per la conservazione degli uccelli selvatici e di quelli classificati come siti di importanza comunitaria per la protezione degli habitat naturali, della flora e della fauna selvatica.
Nello specifico gli atti di governo del territorio, di cui agli articoli 10 e 11 della L.R.T. 65/2014, sono sottoposti a procedimento di VAS.

Non sono sottoposti a VAS nè a verifica di assoggettabilità i piani attuativi che non comportino variante agli atti di pianificazione, quando lo strumento sovraordinato sia stato sottoposto a VAS e lo stesso strumento definisca l'assetto localizzativo delle nuove previsioni e delle dotazioni territoriali, gli indici di edificabilità, gli usi ammessi e i contenuti planovolumetrici, tipologici e costruttivi degli interventi, dettando i limiti e le condizioni di sostenibilità ambientale delle trasformazioni previste.

 

Sono di seguito definiti gli attori/soggetti del procedimento di VAS.

Autorità Competente

E'  la pubblica amministrazione o l'organismo pubblico cui compete l'adozione del provvedimento di verifica di assoggettabilità, l'espressione del parere motivato e che collabora con l'Autorità Procedente o con il Proponente il piano o programma nell'espletamento delle fasi relative alla  VAS
La Giunta  Comunale ha individuato l'Autorità Competente per la VAS con deliberazione G.C. n. 153 del 06/12/2016. Le funzioni sono state pertanto attribuite al Collegio del Paesaggio composto dal Prof. Arch. Gianfranco Franchi, dall'Arch. Graziano Massetani e dall'Arch. Giovanni Parlanti.

 

Autorità Procedente

E' la pubblica amministrazione che elabora ed approva il piano o programma ovvero, ove il piano o programma sia elaborato da altro soggetto, è la pubblica amministrazione che approva il piano o programma medesimo.
Di norma è individuata nel Servizio Urbanistica - V Settore "Servizi Tecnici / Valorizzazione del Territorio".

 

Proponente

E' l'eventuale soggetto pubblico o privato,  se diverso dall'autorità procedente, che elabora il piano o il programma soggetto alle disposizioni della LRT 10/2010.

Soggetti competenti in materia ambientale

Sono i soggetti pubblici interessati agli impatti sull'ambiente di un piano o programma.

Enti territoriali interessati

Sono gli Enti Locali il cui territorio è interessato dalle scelte del piano o programma.

 

Procedimento di verifica assoggettabilità a VAS

 

Procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

 

Normativa di riferimento

  • D.Lgs.  152/2006 e s.m.i.
  • L.R.T. 10/2010 e s.m.i.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO