1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Campi Bisenzio, il Comune vicino alle imprese del commercio e del turismo

 

L'Amministrazione supporta le richieste di Confesercenti

Il prolungarsi dell'emergenza pandemica ha lasciato cicatrici molto profonde anche nel 𝘁𝗲𝘀𝘀𝘂𝘁𝗼 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗼𝗲𝗰𝗼𝗻𝗼𝗺𝗶𝗰𝗼 𝗰𝗮𝗺𝗽𝗶𝗴𝗶𝗮𝗻𝗼: per questa ragione l'Assessora Ester Artese ha sottoscritto, in rappresentanza del Comune di Campi Bisenzio, il documento di Confesercenti che chiede sostegni adeguati per il settore del commercio e del turismo.

In particolare, i rappresentanti delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi, dell'artigianato e della piccola industria sottolineano anzitutto la necessitą di 𝗽𝗿𝗼𝗿𝗼𝗴𝗮𝗿𝗲 𝗴𝗹𝗶 𝗮𝗺𝗺𝗼𝗿𝘁𝗶𝘇𝘇𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗶 COVID almeno fino al 30 giugno 2022 e di disporre per le aziende ristori immediati parametrati sulla perdita di fatturato.

La 𝗣𝗿𝗲𝘀𝗶𝗱𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗖𝗼𝗻𝗳𝗲𝘀𝗲𝗿𝗰𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗖𝗮𝗺𝗽𝗶 𝗕𝗶𝘀𝗲𝗻𝘇𝗶𝗼 𝗖𝗶𝗻𝘇𝗶𝗮 𝗗𝗮𝗻𝘁𝗶  spiega: «Vogliamo ringraziare l'Amministrazione Comunale di Campi Bisenzio, in particolar modo il Sindaco Fossi e l'Assessora Artese, per la disponibilitą e collaborazione dimostrata. Con questo documento vogliamo portare avanti le richieste e proposte delle imprese profondamente colpite da questi ultimi anni di emergenza sanitaria. Č necessario agire per dare un futuro alle imprese che vogliono continuare a esistere, continuando a lavorare e a dare lavoro».

L'𝗔𝘀𝘀𝗲𝘀𝘀𝗼𝗿𝗮 𝗘𝘀𝘁𝗲𝗿 𝗔𝗿𝘁𝗲𝘀𝗲 afferma: «Confesercenti ha lanciato un grido d'allarme che deve essere ascoltato da tutti i livelli di governo. Le richieste delle imprese sono condivise anche dalle istituzioni.  Vogliamo far sapere alle PMI che le istituzioni del territorio sono presenti e hanno a cuore i loro problemi».

Anche il 𝗦𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗘𝗺𝗶𝗹𝗶𝗮𝗻𝗼 𝗙𝗼𝘀𝘀𝗶 č intervenuto: « Le ferite lasciate dalla pandemia si riversano su tante piccole imprese e, a cascata, sulle famiglie dei dipendenti e dei titolari.  Le attivitą di Campi Bisenzio hanno mostrato grande senso di responsabilitą: adesso č tempo di supportare loro e i loro lavoratori con gli adeguati ammortizzatori sociali».



Ultima Modifica: 17/02/2022

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO