Contenuto della pagina

Il Comune di Campi Bisenzio ricorda i propri cittadini caduti durante la Grande Guerra

Il 24 maggio, in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale, verrà posta una targa commemorativa a San Donnino

"Non fate la guerra che poi mi tocca studiarla": questo il titolo dell'iniziativa promossa dal Comune di Campi Bisenzio, città per la Pace contro la Pena di Morte, in occasione del Centenario dell'ingresso dell'Italia nella Prima Guerra Mondiale. Un'iniziativa che, per il suo interesse, impegno e valore sociale, ha ricevuto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze.

Nel mese di aprile l'iniziativa ha visto un primo momento divulgativo per le scuole del territorio al teatrodante Carlo Monni, con proiezione di un film e un confronto con studenti e insegnanti. L'evento finale dell'iniziativa, tuttavia, si terrà nella data simbolica del 24 maggio con l'installazione di una targa commemorativa nella frazione di San Donnino.

Il Comune di Campi Bisenzio, con questo progetto, ha voluto, quindi, non soltanto rendere un ulteriore omaggio al passato ricordando le vittime, ma anche sensibilizzare e stimolare le coscienze delle nuove generazioni per costruire un futuro migliore.

Il Centenario della Grande Guerra, potrà così essere un memento, un'occasione di riflessione per l'intera comunità, rinnovando la speranza del Comune e dell'Italia tutta che non ci siano negli anni a venire altre guerre da studiare, ma soprattutto altre targhe da porre.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO