1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Aggiungi un posto a tavola: il pranzo (non) è servito

Giugno 2015

La parola cibo suscita una moltitudine di pensieri e, per oltre 800 milioni di persone nel mondo, rappresenta il primo pensiero della giornata, tanta è la fatica per conquistarsi un pasto. Per gli happy few dei paesi occidentali, invece, il cibo è ormai una grande ossessione, disponiamo di alimenti per tutti i gusti e l'abbondanza si è trasformata nella più grande delle preoccupazioni. E c'è chi cerca rifugio nel cibo, chi lo evita, chi lo cerca con le guide, chi ha trasformato il cibo in mode assurde, sfide e competizioni. La moderna alimentazione è viziata dalla gastronomia, dai junk-food e persino dalle ideologie e, nel frattempo, nel mondo, il 12% della popolazione è obeso. Tutto, attorno al cibo, è dannatamente intrecciato, complicato, appunto, per la moltitudine di intrecci e vicende storiche, sociali e culturali che lo riguardano. Ma, al di là delle mode, è opportuno pensare a un modo corretto per alimentarsi, avendo cura del
proprio corpo, rispettando la terra e tutti i suoi abitanti. Ecco, la proposta di lettura vuole essere un invito a riflettere per ri-pensare nuove soluzioni.

 


Ultima Modifica: 09/06/2015

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO