1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Le associazioni di volontariato

 
  1. Le associazioni di volontariato convenzionate con il Comune
  2. Le aree di competenza delle associazioni di volontariato convenzionate
  3. Diventare volontario della protezione civile
 

Le associazioni di volontariato convenzionate con il Comune per gli interventi di protezione civile

Il volontariato è una libera espressione della cittadinanza che si mette a disposizione delle istituzioni, in maniera organizzata e in forma gratuita, per fornire il proprio sostegno nelle attività di previsione, prevenzione, interventi nell'emergenza, soccorso e superamento dell'emergenza. Su tutto il territorio nazionale sono presenti delle associazioni di volontariato che garantiscono un'importante attività di supporto operativo alle strutture pubbliche nel campo della protezione civile. Le associazioni di volontariato che svolgono attività di protezione civile sono iscritte in appositi elenchi presso il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile e la Regione Toscana.
Il Comune di Campi Bisenzio ha stipulato con alcune associazioni di volontariato delle specifiche convenzioni in quanto l'Ente non possiede sufficienti personale e mezzi per far fronte a tutti gli interventi di protezione civile.
Le associazioni di volontariato specializzate per gli inteventi di protezione civile convenzionate con il Comune sono:

 
 

L'apertura della sala operativa di protezione civile o l'attivazione del Centro Operativo Comunale costituisce presupposto essenziale in base al quale l'Amministrazione Comunale può disporre delle organizzazioni di protezione civile convenzionate nonché, ove necessario, avanzare richiesta alla Città Metropolitana per l'attivazione di altre organizzazioni provenienti dall'ambito provinciale.
Qualora una organizzazione di volontariato si trovi sul luogo e nel momento del verificarsi di un evento che richiede interventi di protezione civile, nell'assoluta impossibilità di avvisare le competenti Autorità, può intervenire autonomamente per affrontare l'emergenza secondo le competenze attribuite sia dalle norme che dalla convenzione stipulata con il Comune.


 

Le aree di competenza delle associazioni di volontariato convenzionate

Come concordato con il Comune di Campi Bisenzio, ad ogni associazione è stata assegnata un'area territoriale di competenza sulla quale svolgere le attività di protezione civile previste dalla relativa convenzione stipulata.
Le aree di competenza sono riportate su apposita planimetria.

Ogni associazione di volontariato convenzionata potrà comunque essere chiamata ad operare anche al di fuori della propria area di competenza in caso di necessità.


 

Diventare volontario della protezione civile

Per diventare volontario della protezione civile occorre rivolgersi direttamente all'organizzazione di volontariato presso la quale si vuole dare il proprio contributo. Poiché l'Amministrazione Comunale di Campi Bisenzio non possiede una propria struttura di volontari occorre iscriversi ad una delle organizzazioni di volontariato convenzionate con il Comune abilitate per gli interventi di protezione civile.
E' importante scegliere l'associazione di volontariato in base alle proprie competenze e capacità, alla localizzazione della sede o all'ambito territoriale di intervento.
L'età minima per l'iscrizione è di 18 anni ed occorre possedere buoni requisiti di moralità ed affidabilità.
Una volta iscritti all'associazione di volontariato occorre seguire uno specifico addestramento per le mansioni che si dovranno svolgere e si dovrà partecipare ad esercitazioni periodiche al fine di acquisire le conoscenze per operare in sicurezza.
Le prestazioni sono gratuite ma il volontario dovrà essere comunque coperto da apposita assicurazione stipulata a cura dell'associazione di volontariato di protezione civile.
Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, pubblici o privati, è sancito dalla normativa il diritto a mantenere l'impiego e la retribuzione base in caso di prestazione come volontario per interventi di protezione civile, di soccorso ed assistenza in vista o in occasione di eventi calamitosi. Sarà cura del datore di lavoro richiedere il rimborso delle parti di stipendio pagate per il periodo di attività del volontario, previa acquisizione della documentazione attestante l'attività svolta presso l'associazione.
Per quanto invece riguarda i lavoratori autonomi o liberi professionisti il rimborso è subordinato alla presentazione di copia della dichiarazione dei redditi per documentare i mancati guadagni durante l'attività di volontario.
Per i disoccupati o le casalinghe non è prevista alcuna indennità ma l'organizzazione potrebbe comunque riconoscere un rimborso delle eventuali spese sostenute.
I volontari di protezione civile possono essere impiegati al massimo per 30 giorni consecutivi con un tetto annuale di 90 giorni complessivi tenendo presente che per le emergenze gravi si intendono tali tempi raddoppiati.


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Servizio Protezione Civile.
Pagina realizzata da arch. R. Menegatti - ultimo aggiornamento 15.01.2020



Ultima Modifica: 04/02/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO