Contenuto della pagina

Misure per la prevenzione dell'esecutività degli sfratti per morosità incolpevole. Contributi a sostegno della locazione. Anno 2016.

Descrizione


Con determinazione dirigenziale n. 247 del 20/04/2016 - in attuazione delle deliberazioni della Giunta regionale Toscana n. 1088/2011, n. 1151/2012, n. 250/2013, n. 1089/2013, n. 1082 /2014, nonché della deliberazione della Giunta municipale n. 61 del 05/04/2016 - è stato pubblicato l'Avviso pubblico "Misure per la prevenzione dell'esecutività degli sfratti per morosità incolpevole. Contributi a sostegno della locazione", relativo all'anno 2016.

La Regione Toscana, attingendo a fondi propri ed a fondi statali, con due misure diverse ma unificate nel presente Avviso pubblico,  per aiutare gli inquilini sottoposti a sfratto per morosità incolpevole, eroga contributi ai proprietari di casa con la finalità di evitare o rimandare l'escuzione dello sfratto; o, nel caso in cui lo sfratto sia già stato convalidato o eseguito, eroga il contributo al locatore per la sottoscrizione di un nuovo contratto di locazione.

Per accedere ai contributi è necessario che l'inquilino che ha un procedimento di sfratto in corso dimostri la condizione di non colpevolezza della morosità, ossia possa dimostrare che non ha potuto pagare l'affitto a causa della perdita del lavoro o di condizioni di salute che hanno determinato una sostanziale modifica delle sue condizioni economiche.

 

Requisiti


Possono partecipare all'Avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

a)  possesso della cittadinanza italiana o di un paese dell'Unione europea, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all'Unione Europea, possesso di un regolare titolo di soggiorno;
b) titolarità di un contratto di locazione per un'unità immobiliare di edilizia privata ad uso abitativo regolarmente registrato; sono esclusi: gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9;
c) residenza in Comune di Campi Bisenzio, nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio;
d) presenza nel nucleo familiare residente nell'alloggio di almeno un lavoratore dipendente, autonomo o precario, colpito dagli effetti della crisi economica, con conseguente riduzione della capacità reddituale per un evento quale:
□ licenziamento;
□ accordi aziendali o sindacali con riduzione dell'orario di lavoro;
□ cassa integrazione ordinaria o straordinaria o in deroga;
□ collocazione in stato di mobilità;
□ mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico;
□ cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate alla C.C.I.A.A. o consistente flessione dell'attività o del reddito derivante;
□ malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato riduzione del reddito o la necessità di far fronte a spese mediche e assistenziali di particolare rilevanza;
□ modificazione del nucleo familiare con perdita di una fonte di reddito, per motivi quali separazione, allontanamento di un componente, detenzione.
e) possesso di un indicatore I.S.E. non superiore ad Euro 35.000,00 e di un indicatore I.S.E.E non superiore ad  Euro 26.000,00,  desumibile da apposita dichiarazione in corso di validità;
f) procedimento di intimazione di sfratto per morosità, pendente o concluso;
g) mancanza di possesso, per una quota superiore al 30 (trenta) per cento, di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su immobili a destinazione abitativa siti sul territorio nazionale; tale requisito riguarda tutti i componenti del nucleo familiare.

 

Vi sono, quindi, alcune condizioni che impediscono la partecipazione all'Avviso:

a) il contratto di locazione riguarda immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9;
b) la procedura di sfratto concerne un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica ("casa popolare");
c) si detiene una quota superiore al 30 (trenta) per cento di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su immobili a destinazione abitativa siti sul territorio nazionale.

 

Modalità di richiesta


Gli interessati dovranno presentare domanda di partecipazione all'Avviso utilizzando esclusivamente la modulistica predisposta dal Comune di Campi Bisenzio, presente in questa pagina.

Il modulo di domanda, scaricabile in calce alla presente informativa e disponibile anche presso lo Sportello Polifunzionale nei giorni di apertura al pubblico, dovrà essere fatto pervenire, corredato dalla documentazione necessaria, attrraverso:
- l'ufficio del Protocollo Generale dell'Ente, posto in Piazza Dante n. 37;
- una raccomandata a.r. all'indirizzo: Comune di Campi Bisenzio, Piazza Dante n. 36, 50013, Campi Bisenzio (FI);
- se il richiedente é in possesso di un proprio indirizzo di posta elettronica certificata, invio di p.e.c. all'indirizzo: comune.campi.bisenzio@posta-cert.toscana.it.

Si ricorda che la p.e.c. ha lo stesso valore di una raccomandata a.r.  e che, se il richiedente non dispone di un servizio di posta elettronica certificata ma possiede soltanto la posta elettronica normale, non é consentito l'invio della domanda da tale casella all'indirizzo di posta certificata del Comune.

 

Dove rivolgersi


Ove richiesto dall'interessato, l'Ufficio Casa potrà fornire informazioni specifiche ed assistenza alla compilazione, unicamente su appuntamento, che potrà essere preso sia di persona che per telefono rivolgendosi all'Ufficio Casa del Comune di Campi Bisenzio, posto presso Villa Montalvo in Via di Limite n. 15, tel. 055/8959300.

Il suddetto Ufficio è aperto al pubblico nei giorni di Lunedì e di Mercoledì dalle ore 08,30 alle ore 13,00 ed il Giovedì dalle ore 15,30 alle ore 18,00.

 

Documenti da presentare


A pena di inammissibilità della domanda, dovranno essere presentati i seguenti documenti:

  • contratto di locazione registrato per l'alloggio ad uso abitazione principale del nucleo richiedente, per il quale alloggio vi sia in corso una procedura di sfratto;
  • atto di intimazione di sfratto per morosità ed eventuali atti successivi (verbali di udienza, provvedimento di convalida, atto di precetto, preavviso di rilascio/sfratto);
  • in caso di procedura di sfratto senza che sia intervenuto il provvedimento di convalida: autorizzazione a contattare il proprietario o dichiarazione di disponibilità del proprietario alla rinuncia agli atti del processo;
  • in caso di procedura di sfratto per la quale sia già intervenuto il provvedimento di convalida: dichiarazione del locatore procedente di disponibilità a sottoscrivere un nuovo contratto di locazione o nuovo contratto di locazione sottoscritto con lo stesso locatore procedente o con altro proprietario;
  • documenti comprovanti la morosità incolpevole di cui all'art. 1, comma 4, del presente Avviso;
  • documento di identità del firmatario, qualora la domanda non sia stata firmata davanti all'operatore del Comune di Campi Bisenzio.
 

Per permettere la corretta istruttoria delle domande, dovranno essere fornite precise informazioni su:

  • l'entità della morosità accumulata;
  • la durata della medesima;
  • i motivi della cessazione o riduzione dell'attività lavorativa o delle altre cause che hanno provocato il periodo di difficoltà economica;
  • la composizione del nucleo familiare;
  • l'eventuale presenza di soggetti (appartenenti al nucleo familiare) con invalidità;
  • eventuali ulteriori informazioni utili a dar conto della non colpevolezza della morosità.
 

Tempi di rilascio e costi


Non vi sono costi per la partecipazione al Bando.

 

Come viene erogato il servizio


La modalità è quella "a sportello", ossia in base alla data di presentazione della domanda e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, mentre l'avviso pubblico è del tipo "aperto", senza una data di scadenza.

AL MOMENTO IN CUI LE RISORSE DISPONIBILI SARANNO STATE TUTTE ASSEGNATE NON SARANNO ACCETTATE ULTERIORI DOMANDE.

Il contributo teoricamente erogabile a favore del proprietario che rinunci agli atti dello sfratto è di massimo Euro 8.000,00; quello erogabile in caso di stipula di un nuovo contratto di locazione è di massimo Euro 8.000,00 in caso di contratto a canone concordato e di massimo Euro 6.000,00 in caso di contratto a canone libero.

E' possibile concedere un contributo di € 6.000,00 al locatore che, con sfratto convalidato, rinvii l'esecuzione in attesa che il conduttore sottoscriva un nuovo contratto di locazione con un soggetto terzo, in presenza di alloggio disponibile e tempi certi.

Le domande verranno valutate dall'apposita Commissione tecnica di valutazione per l'assegnazione di contributi per la prevenzione dell'esecutività degli sfratti per morosità, di cui alla citata deliberazione della Giunta Municipale n. 61/2015.

Una volta accolta la domanda e quantificato il contributo verrà dato mandato a Casa S.p.a. - individuata quale soggetto erogatore - di provvedere alla effettiva erogazione del contributo spettante.

 

Ricordarsi di...


Firmare la domanda e presentarla completa di tutti gli allegati indicati come obbligatori dal presente avviso.

 

Note


Se la domanda non viene firmata davanti all'operatore dell'Ufficio Casa o dello Sportello Polifunzionale e viene presentata per posta, per p.e.c. o per terza persona o comunque presentata già firmata, dovrà essere corredata da copia di un documento di identità in corso di validità.

Le domande non firmate o prive del documento di identità, nei casi sopra indicati, saranno escluse e non potranno essere riammesse trattandosi di vizi non sanabili.

 

Normativa


Deliberazione della Giunta regionale Toscana n. 250/2013;
Deliberazione della Giunta regionale Toscana n. 1089/2013;
Deliberazione della Giunta regionale Toscana n. 1082/2014;
Deliberazione della Giunta municipale n. 61 del 05/04/2016;
Determinazione dirigenziale del III Settore del Comune di Campi Bisenzio n. 247 del 20/04/2016.

 

Modulistica


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO