Contenuto della pagina

Variante semplificata al RUC e contestuale variante al P.M.U. 2.5, per cambio di destinazione d'uso del lotto 1N da D5 a D2 e presa d'atto della modifica del perimetro del piano a seguito della deviazione del Fosso Tomerello

 

La variante allo strumento di pianificazione urbanistica denominata "Variante semplificata al RUC e contestuale variante al P.M.U. 2.5, approvato con delibera del consiglio comunale n. 44 del 29 maggio 2006, per cambio di destinazione d'uso del lotto 1N da D5 a D2 e presa d'atto della modifica del perimetro del piano a seguito della deviazione del Fosso Tomerello" è stata adottata con deliberazione del Consiglio Comunale n. 193 del 15 novembre 2016 ed è consultabile presso il Servizio Urbanistica, Piazza Dante, 36 - (2° piano).

La variante segue la procedura dell'art. 32 in quanto rientra nei casi dell'art. 30 comma 2 della L.R.T. 65/2014 riferendosi a previsioni interne al perimetro del territorio urbanizzato. E' stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana Parte Seconda n. 49 del 07/12/2016. Nel termine dei 30 giorni dalla data di pubblicazione per la presentazione di eventuali osservazioni risulta pervenuta n. 1 osservazione.

Approvazione controdeduzioni

Con deliberazione C.C. .n. 60 del 23/03/2017, dichiarata immediatamente eseguibile, si è proceduto a controdedurre alle osservazioni pervenute a seguito della pubblicazione e deposito del piano.

Conferenza Paesaggistica

Il procedimento di variante è soggetto alla disciplina dell'art. 21 del Piano di Indirizzo Territoriale con valenza di piano paesaggistico, volta alla conformazione e adeguamento degli atti di governo del territorio, in quanto trattasi di area in zona a vincolo paesaggistico ex art. 136 "Immobili ed aree di notevole interesse pubblico" del D.Lgs. 42/2004 e dunque area soggetta a conferenza paesaggistica.
In data 03/05/2017 si è tenuta presso la Regione Toscana , la Conferenza Paesaggistica in esito alla quale la variante è stata ritenuta adeguata ai contenuti del PIT-PPR alle seguenti condizioni: "nella successiva fase di autorizzazione paesaggistica siano adeguatamente studiate le soluzioni di impaginazione dei fronti, con particolare riferimento alla foronomia, alla scelta di materiali e cromie ed alla altre finiture esteriori".
La conferenza paesaggistica ritiene che la Variante al RUC in esame sia adeguata al PIT con valenza di Piano Paesaggistico e dichiara conclusi i lavori relativi alla procedura di cui all'art. 21 della Disciplina di Piano del PIT-PPR  nella seduta del 07.06.2017

Approvazione della variante

Nella seduta del Consiglio Comunale del 30 Maggio 2017 la Variante è stata approvata con deliberazione n. 115 dichiarata immediatamente eseguibile

Efficacia della Variante

La variante è efficace a seguito di pubblicazione sul BURT Parte Seconda n. 24 del 14 giugno 2017.
L'efficacia della variante determina anche gli effetti di semplificazione previsti dal PIT-PPR ai sensi del D.Lgs. 42/2004.

Elaborati della Variante approvata

- Variante RU

Variante PMU 2.5

Allegati parte integrante

 

Gli elaborati della Variante in forma cartacea sono consultabili presso il servizio Urbanistica 
palazzo Comunale P.zza Dante, 36 - Secondo Piano
negli orari di apertura al pubblico.


Garante della Comunicazione

Dott.ssa Simonetta Cappelli, incaricata con determinazione dirigenziale n. 817 del 04/11/2016.
Tel. 055 8959 438, email s.cappelli@comune.campi-bisenzio.fi.it

 

Responsabile del Procedimento

Ing. Domenico Ennio Maria Passaniti
Direttore del V Settore "Servizi tecnici/Valorizzazione del Territorio"

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO