Contenuto della pagina

Deroghe ai divieti di sosta

  1. Possibilità di deroga ai divieti di sosta
  2. Ottenere l'autorizzazione per la deroga al divieto di sosta
  3. Normative
 

Possibilità di deroga ai divieti di sosta

Al fine di poter effettuare particolari operazioni con i veicoli in aree soggette a divieto di sosta, quali ad esempio traslochi o il carico o scarico di materiali edili, oppure per l'effettuazione di interventi sanitari domiciliari, è possibile ottenere una deroga a tale divieto previo ottenimento di una apposita autorizzazione. 
La deroga a sostare dove risulta vigente il divieto di sosta viene rilasciata solo dopo una valutazione delle effettive esigenze del richiedente nonché della disponibilità dell'area per la quale si richiede la deroga. Non è infatti possibile rilasciare deroghe a divieti di sosta istituiti per l'occupazione delle sedi stradali con cantieri, manifestazioni in genere o iniziative commerciali se non per i veicoli utilizzati per l'occupazione stessa.
Il periodo della deroga è strettamente legato alle effettive esigenze del richiedente e comunque non potrà essere superiore ad anni uno. Tale periodo potrà essere modificato in qualsiasi momento sia dall'Ufficio Traffico che dalla Polizia Municipale. Altresì la deroga potrà essere revocata a mezzo di semplice comunicazione per intervenute esigenze di ordine pubblico o per motivi di sicurezza stradale.
In nessun caso sarà rilasciata la deroga al divieto di sosta nei seguenti casi:

 
  • Quando la sosta del veicolo costituisce un intralcio alla circolazione stradale, in particolare ai mezzi di soccorso, salvo l'ottenimento di apposita Ordinanza di chiusura al transito della strada;
  • Dove è presente il divieto di fermata segnalato dall'apposito cartello;
  • Dove è presente il divieto di sosta con la rimozione dei veicoli segnalato dall'apposito cartello;
  • Nei sottovia o nei portici;
  • Sui dossi e lungo le curve;
  • Sui marciapiedi, nelle piste ciclabili e nelle aree destinate ai portatori di handicap, salvo che siano chiuse al transito;
  • Lungo le strade principali di scorrimento;
  • Presso i semafori o la segnaletica verticale così da occultarne la vista;
  • Sulle aree di intersezione ed entro 5 metri da queste;
  • Allo sbocco dei passi carrabili senza consenso del titolare della relativa Concessione;
  • Nelle corsie, nelle fermate ed aree riservate ai mezzi di trasporto pubblico;
  • Nelle aree e davanti ai cassonetti destinati ai rifiuti salvo consenso dell'azienda che svolge il servizio di raccolta.
 

In ogni caso il veicolo autorizzato a sostare in deroga al divieto di sosta deve essere collocato il più vicino possibile al marciapiede, parallelamente alla carreggiata e secondo il senso di marcia. Qualora non esista marciapiede rialzato deve essere lasciato uno spazio di larghezza non inferiore ad 1 metro per il transito dei pedoni.
E' fatto divieto durante la sosta di lasciare il motore acceso o le porte aperte. E' altresì vietato impedire lo spostamento di altri veicoli collocati in sosta regolare.


 

Ottenere l'autorizzazione per la deroga al divieto di sosta

La possibilità di sostare temporaneamente con un veicolo su di un'area dove è istituito il divieto di sosta mediante l'installazione del relativo cartello stradale, è consentita previo ottenimento di una apposita autorizzazione.
Per ottenere l'autorizzazione in deroga è necessario compilare la domanda sull'apposito modello nel quale devono essere indicati:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Un recapito telefonico per le comunicazioni da parte degli uffici comunali;
  • Il periodo per il quale si richiede la deroga;
  • Il luogo esatto dove si vuole sostare in deroga al divieto di sosta;
  • Il tipo di veicolo per il quale si richiede la deroga;
  • Il numero di targa del veicolo per il quale si richiede la deroga;
  • Le generalità del titolare del veicolo;
  • I motivi per i quali si richiede la deroga al divieto di sosta.
 

Alla richiesta devono essere allegati:

 
  • Copia della carta di circolazione del veicolo per il quale si richiede la deroga al divieto di sosta;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • Copia della documentazione comprovante la necessità di sostare in deroga al divieto di sosta (ad esempio, bolla di accompagnamento merci, ordinativo di trasloco, tesserino per l'attività sanitaria domiciliare, ecc...).
 

Le domande in bollo (salvo esenzione dall'imposta di bollo) per ottenere la deroga al divieto di sosta devono essere presentate all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Trasporti e Autorizzazioni per la Circolazione, oppure all'Ufficio Protocollo Comunale.

 
 

L'emissione dell'Autorizzazione in deroga al divieto di sosta, e del relativo contrassegno da esporre sul veicolo, avviene entro 30 giorni dalla richiesta.
L'autorizzazione deve essere esibita ad ogni richiesta degli organi di Polizia Stradale di cui all'art. 12 del Codice della Strada.


 

Normative

Articoli 7, 157 e 158, del Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n° 285 "Codice della Strada".


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO