Contenuto della pagina

Studio fattibilità Estensione del sistema tramviario dell'Area Metropolitana Fiorentina

 

Motivazione e oggetto dello studio

L'integrazione al P.I.T. (Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana) per la definizione del Parco della Piana e la qualificazione dell'aeroporto di Peretola prevede, tra i suoi allegati programmatici, interventi di miglioramento della mobilità collettiva nell'area della piana fiorentina, anche al fine di ridurre l'inquinamento atmosferico. Nelle conclusioni di tale documento si evidenzia che l'integrazione della rete tramviaria nella piana fiorentina è funzionale sia a livello trasportistico che nella riduzione dell'inquinamento atmosferico rimandando ad un successivo e specifico approfondimento con i Comuni di Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Calenzano e Prato lo sviluppo delle ipotesi e dei percorsi.

A tale scopo il 24 aprile 2014 è stato siglato un accordo di programma dalla Regione Toscana e dai Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio per produrre uno Studio fattibilità dell'Estensione del sistema tramviario dell'Area Metropolitana Fiorentina.

In quest'ottica l'oggetto dello studio è il progetto per la realizzazione di una rete di linee tramviarie per il trasporto rapido di massa che collegherà direttamente fra loro le principali centralità urbane dei vari Comuni dell'Area Metropolitana (Firenze e la sua cintura).

L'obbiettivo principale dello studio è prevedere l'estensione delle linee tramviarie verso Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Bagno a Ripoli per il completamento del sistema tramviario fiorentino mediante la redazione di specifici studi di fattibilità.

Di seguito gli elaborati contenuti nello studio di fattibilità che verrà ulteriormente ampliato con ulteriori integrazioni e approfondimenti.

 

Elaborati

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO