1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà

Descrizione

Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà sono dichiarazioni personali dirette ad attestare fatti, stati e qualità personali che siano a diretta conoscenza dell'interessato. Sono sostanzialmente dichiarazioni di conoscenza e non di volontà.

Il decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000 estende la possibilità di dichiarare anche stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti, purchè il dichiarante ne sia a diretta conoscenza ed abbia un personale interesse a rendere la dichiarazione.

 

Requisiti

Per rendere una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà occorre avere la capacità di agire; quindi occorre avere la maggiore età, fatta eccezione dei casi in cui il soggetto, nonostante la maggiore età, non possegga la capacità di agire (es. le persone interdette).

 

Le due tipologie di dichiarazione

La dichiarazione da rendersi può essere diretta:
1) ad un  privato ed in tal caso necessita di autenticazione della sottoscrizione.
2) ad un soggetto pubblico o esercente un pubblico servizio; in tal caso non occorre autenticazione della sottoscrizione; è sufficiente provvedere personalmente alla sottoscrizione del documento ed allegare copia di  un documento di identità.


In ogni caso l'autentica è omessa e sono omessi i pagamenti relativi se la sottoscrizione è resa davanti al dipendente addetto a riceverla

 

Dove rivolgersi

Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà si ricevono agli sportelli certificativi demografici previo appuntamento mediante il portale Fido "io resto a casa ed uso Fido" ovvero utillizzando la  e.mail dell'ufficio anagrafe

 

Tempi di rilascio e costi

La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà può essere resa direttamente allo sportello compilando personalmente il relativo modulo. Il funzionario incaricato dal Sindaco provvede quindi all'autentica della firma in tempo reale .
I costi variano a seconda dell'uso che se ne deve fare. I casi di esenzione dall'imposta di bollo sono riportati nella tabella B allegata al D.P.R. 26.10.1972 n. 642.
Le dichiarazioni senza bollo  hanno un costo di 26 centesimi.
Quelle in bollo costano 16 euro laddove sia l'ufficio ad inserire sul documento il bollo virtuale ed i diritti di segreteria . Diversamente se il bollo  è presentato dal cittadino, si dovranno pagare  52 centesimi di diritti.
Si segnala che permanendo la necessità di contenimento di assembramenti al fine di arginare l'incidenza epidemiologica Covid 19, l' attivtà di autentica di firme e copie è soggetta a prenotazione mediante il portale Fido "Io resto a casa ed uso Fido"

 

Modelli per la pubblica amministrazione / gestori di pubblici servizi

 

Modelli da presentare a soggetti privati

 

Normativa di riferimento

D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445;

Unità organizzativa responsabile del procedimento

L'ufficio titolare del procedimento e dell'adozione delprovvedimento finale è lo sportello unico certificativo demografico.
In relazione alla nuova macrostruttura e al funzionigrammadell'Ente, l'ufficio è collocato nel Settore 2  - Servizi alla persona

Modalità per avere informazioni

Possono essere fornite informazioni ulteriori, rispetto alle spiegazioni contenute nella presentepagina,
1) all'indirizzo e mail seguente:
urp@comune.campi-bisenzio.fi.it
anagrafe@comune.campi-bisenzio.fi.it
2) ai seguenti contatti telefonici durante l'orario d'ufficio
Ø Responsabiledei Servizi Demografici - Luisanna Galluccio 055/ 8959470; e.mail l.galluccio@comune.campi-bisenzio.fi.it
Ø Ufficialedi Anagrafe- Baroncelli Beatrice 055 / 8959442
Ø Ufficialedi Anagrafe - Breschi Monica 055/ 8959449
Ø Ufficialedi Anagrafe - Cercato Salvatore 055 /8959450
Ø Ufficialedi Anagrafe - Cintelli Ilaria 055 / 8959651
Ø Ufficialedi Anagrafe - Pinzauti Susanna 055/ 8959451
fax : 055/8959446
Privacy :l'Ufficio si conforma alla normativaeuropea e nazionale sul Trattamento Dati ( Regolamento UE 2016/679 - d.lgs 196/2003 )

Ricorsi

Nei confronti dei provvedimenti di non accoglimento dell'istanza  puòessere presentato ricorso al Prefetto entro 30 giorni dalla notificazione.
La competenza giuridizionale è attribuita al giudice ordinario

Potere sostitutivo in caso di inerzia

In caso di inerzia del responsabile delprocedimento, ai sensi della deliberazione diGiunta Comunale 24/09/2013 n. 205, il potere sostitutivo è esercitato dal Segretario Generale



Ultima Modifica: 05/07/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO