Contenuto della pagina

Legalizzazione di fotografie

Descrizione

In applicazione al Testo Unico 445/2000 sulla documentazione amministrativa, le fotografie necessarie al rilascio di documenti personali devono essere legalizzate dall'Ufficio richiedente se presentate personalmente dall'interessato.
La legalizzazione della foto è prevista principalmente per:

  • La richiesta di passaporto e patente 
  • Autorizzazione per porto d'armi, licenza di pesca, licenza di caccia.

La fotografia legalizzata costituisce, inoltre, certificato di riconoscimento per i minori di anni 15. Il certificato è rilasciato solo ai quattordicenni per la conduzione del ciclomotore e solo se non siano già in possesso di un documento di identità. Tale certificato, che scade al compimento del quindicesimo anno di età, è equiparabile al certificato e alla risultanza di nascita.

 

Modalità di richiesta

Il richiedente deve presentarsi personalmente.
Il minore deve recarsi allo sportello accompagnato da un genitore o dal tutore.

 

Dove rivolgersi

Le foto si legalizzano presso lo sportello unico dei Servizi Demografici negli orari di ufficio indicati.

 

Documenti da presentare

Per legalizzare una foto occorre presentare:

  • Una fotografia recente a mezzo busto, a capo scoperto (ad eccezione dei casi in cui la cpertura del capo con velo, turbante od altro sia imposta da motivi religiosi, semprechè i tratti del viso siano ben visibili) 
  • Valido documento di riconoscimento.

Il genitore del minore, ovvero il tutore, devono presentare il proprio documento di riconoscimento.

 

Tempi di rilascio e costi

La consegna è immediata.
Il costo è pari a 26 centesimi.

 

Normativa di riferimento

Circolare del Ministero dell'Interno n. 3 M.I.A.C.E.L. del 14.03.1995: Documenti di identità personale ed autenticazione di fotografie.
D.P.R. 445 del 28.02.2000.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO