1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

  1. Cosa si intende per attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico
  2. L'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico
  3. Ottenere l'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico
  4. Prorogare un'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico
  5. Come eseguire correttamente un attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico
  6. Normative
 

Cosa si intende per attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

Si ha un attraversamento aereo del suolo pubblico quando viene collocato un qualsiasi elemento al di sopra di un'area adibita all'uso pubblico. L'elemento può essere sia di tipo rigido (ad esempio ponteggi in aggetto o tubazioni) che di tipo flessibile (ad esempio cavi, condutture elettriche o luminarie). 
Sono da considerare ad uso pubblico:

 
  • Le aree appartenenti al demanio o ad ente pubblico, come le strade, le piazze ed i giardini pubblici;
  • Le opere realizzate su suolo privato descritte negli atti di autorizzazione a costruire o nello strumento urbanistico vigente come aperte all'uso pubblico, come gallerie commerciali aperte, marciapiedi o parcheggi aperti ricadenti su area privata;
  • Le aree soggette ad uso pubblico in virtù di convenzioni ed atti notarili;
  • Le aree sulle quale si esercita nei modi previsti dalle vigenti norme la servitù di pubblico passaggio.
 

Sono temporanei tutti gli attraversamenti aerei di durata inferiore ad un anno.


 

L'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

Chiunque intenda effettuare l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico, deve preventivamente ottenere l'apposita Autorizzazione prevista dalle norme del Codice della Strada. L'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico è un atto con validità limitata nel tempo ed implica il pagamento di una tassa per l'occupazione del suolo pubblico determinata in base alla superficie data dalla proiezione sul suolo pubblico dell'elemento ed al periodo di occupazione. In caso di mancato pagamento della tassa l'Autorizzazione non ha alcuna validità.L'Autorizzazione è rilasciata, per le strade poste fuori dei centri abitati, dall'Ente proprietario della strada, mentre per le strade ricadenti nei centri abitati è sempre rilasciata dal Comune, previo nulla osta dell'Ente proprietario se diverso dal Comune. Il Comune è l'Ente competente al rilascio dell'Autorizzazione anche per le strade private aperte al pubblico transito.
L'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico è obbligatoria per:

 
  • Installazione di ponteggi o protezioni a sbalzo, montacarichi aggettanti, di durata superiore a 4 ore; 
  • Collocazione di tende per strutture commerciali mobili come banchi di ambulanti o stand, per periodi superiori ad 1 ora;
  • Cavi, linee elettriche o di telecomunicazione, luminarie;
  • Tubazioni, condotte o serbatoi;
 

Se l'attraversamento aereo temporaneo è effettuato nell'ambito di una occupazione del suolo pubblico, è sufficiente la sola autorizzazione per l'occupazione sulla quale saranno dettate le prescrizioni anche per l'attraversamento.
Tutte le autorizzazioni per l'attraversamento aereo temporaneo vengono rilasciate in caso di assoluta necessità e quando sia dimostrato che non sono adottabili soluzioni alternative.


 

Ottenere l'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

Per ottenere l'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico occorre presentare l'apposito modello di richiesta al Comune da far pervenire, in bollo (per gli enti pubblici, le O.N.L.U.S. e in tutti quei casi esenti da imposta di bollo citare gli estremi di legge e l'articolo che dispone l'esenzione) e con firma in originale, almeno 30 giorni prima della data di inizio dell'attraversamento, all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Occupazioni e Ordinanze -, oppure al Protocollo Generale del Comune.
L'Autorizzazione può essere richiesta dal committente l'attraversamento o dal legale rappresentante o titolare della ditta che effettua l'attraversamento. Per attraversamenti eseguiti da condomini l'Autorizzazione può essere richiesta dall'Amministratore Condominiale.
Per compilare il modello di richiesta occorre conoscere:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Il numero di codice fiscale del richiedente;
  • Il nominativo e la sede della Ditta che effettua l'attraversamento;
  • Il tipo di attraversamento (ad esempio con ponteggi a sbalzo, luminarie, tubazioni, ecc..); 
  • L'esatto indirizzo con eventuale numero civico del luogo oggetto dell'attraversamento. In assenza specificare la distanza in metri lineari e la direzione dall'ultima intersezione di riferimento;
  • La lunghezza e larghezza esatta in metri lineari dell'area oggetto dell'attraversamento;
  • Il periodo di attraversamento;
  • Gli estremi dell'eventuale Licenza, Concessione, Autorizzazione o D.I.A. edilizia riferita all'attraversamento da eseguire;
 

Alla richiesta devono essere allegati:

 
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • Un estratto da aereofotogrammetrico in scala non inferiore a 1:2000, con indicazione in colore rosso dell'attraversamento;
  • Per gli attraversamenti di tratti di strade regionali o provinciali ricadenti all'interno dei centri abitati, il nulla osta della Provincia di Firenze;
  • Per attraversamenti su suolo di proprietà privata soggetto ad uso pubblico, il consenso del proprietario dell'area.
 

Il richiedente l'Autorizzazione per l'attraversamento deve essere sempre persona fisica avente titolo reale.
Il rilascio dell'Autorizzazione avviene entro 30 giorni dalla richiesta. L'interessato dovrà presentarsi per il ritiro dell'Autorizzazione presso la Ditta I.C.A s.r.l., con sede in Campi Bisenzio, piazza Unità D'Italia n° 7, consegnando una marca da bollo da €. 16,00 da applicare sull'Autorizzazione.


 

Prorogare un'Autorizzazione per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

Le Autorizzazioni per l'attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico possono essere prorogate utilizzando l'apposito modello di richiesta da far pervenire, almeno 5 giorni prima della scadenza dell'Autorizzazione, non in bollo e con firma in originale, all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Occupazioni e Ordinanze -, oppure al Protocollo Generale del Comune.

 

Le proroghe delle Autorizzazioni per l'attraversamento aereo del suolo pubblico devono essere ritirate presso la Ditta I.C.A. s.r.l., con sede in Campi Bisenzio, piazza Unità D'Italia n° 7. Entro la scadenza della proroga dell'Autorizzazione dovrà essere rispristinata l'area soggetta ad attraversamento aereo eliminando tutti gli ostacoli.


 

Come eseguire correttamente un attraversamento aereo temporaneo del suolo pubblico

Gli attraversamenti aerei temporanei del suolo pubblico devono essere eseguiti con la massima cura, adottando tutti gli accorgimenti necessari per garantire la sicurezza pubblica ed in particolare della circolazione veicolare e pedonale. Devono pertanto essere rispettate le seguenti prescrizioni:

 
  • I sostegni degli elementi dovranno garantire la resistenza agli agenti atmosferici.
  • I sostegni degli elementi sovrastanti la sede stradale devono trovarsi al di fuori delle aree adibite al pubblico transito altrimenti occorre ottenere l'apposita Autorizzazione per l'occupazione del suolo pubblico.
  • Per i ponteggi sovrastanti le aree pubbliche collocare apposite protezioni che impediscano lo spargimento di detriti, liquidi o polveri sulle aree sottostanti.
  • Per garantire il transito dei pedoni al di sotto di ponteggi, cavi, condutture, tende ecc.., occorre realizzare un'altezza utile non inferiore a ml. 2,20.
  • Gli elementi soprastanti la carreggiata stradale, come ad esempio i ponteggi in aggetto o le luminarie, dovranno essere collocati garantendo una altezza minima dal suolo non inferiore a ml. 5,10.
  • Tutti gli attraversamenti aerei collocati ad una altezza dal suolo inferiore a m. 5,10 dovranno distare dalle carreggiate non meno di ml. 0,30.
 
Distanze ed altezze minime dalla carreggiata e dai percorsi pedonali
Distanze ed altezze minime dalla carreggiata e dai percorsi pedonali
 
  • Le linee elettriche dovranno essere installate e mantenute nel rispetto della vigente normativa in materia di sicurezza degli impianti. In particolare le linee elettriche dovranno essere realizzate mediante cavo di idonea sezione in doppio isolamento ed essere protette, a monte, da interruttori magnetotermici e differenziali di idonea portata.
  • Le linee elettriche e gli impianti dovranno essere certificati ai sensi della Legge 46/90.
  • Le linee elettriche e gli impianti non dovrano essere ancorati ai sostegni della illuminazione pubblica, degli impianti semaforici e/o ad altre strutture estranee all'impianto medesimo.
  • Le persone addette al montaggio degli attraversamenti aerei delle carreggiate stradali devono indossare gli appositi indumenti conformi al D.M. 9 giugno 1995 od alla normativa UNI EN 471, fluorescenti di colore arancio, giallo o rosso con fasce rifrangenti di colore bianco od argento.
  • Non procedere all'installazione degli elementi al di sopra della carreggiata stradale contemporaneamente al transito di veicoli. Ottenere eventualmente l'apposita Ordinanza temporanea di istituzione del divieto di transito.
  • Non procedere all'installazione degli elementi  al di sopra di aree destinate alla sosta con veicoli parcheggiati. Ottenere l'apposita Ordinanza temporanea di istituzione del divieto di sosta con la rimozione dei veicoli. La segnaletica di divieto di sosta dovrà essere collocata a cura e spese del richiedente almeno 48 ore prima dell'inizio del provvedimento.
  • Interrompere temporaneamente il transito dei pedoni nel corso dell'installazione degli elementi al di sopra di aree ad uso pedonale.

 

Normative

Articoli 25, 26, 27, Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n° 285 "Codice della Strada";
Articoli 65, 66, 67, Decreto Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992 n° 495 "Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada";
Decreto Legislativo 15 novembre 1993 n° 507;
Legge 05 marzo 1990 n° 46

Unable to create Repository object of type []

 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015



Ultima Modifica: 23/01/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO