Contenuto della pagina

Striscioni e stendardi

  1. Cosa di intende per striscione o stendardo
  2. Esporre striscioni o stendardi
  3. Ottenere l'autorizzazione per esporre striscioni o stendardi
  4. Normative
 

Cosa si intende per striscione o stendardo

Per striscione si intende un elemento bidimensionale, non luminoso, realizzato in materiale privo di rigidezza (tessile o plastico) di forma rettangolare e munito di appositi ancoraggi alle estremità. Il messaggio da esporre può essere riportato su entrambe le facce.  
Per stendardo  si intende un elemento bidimensionale, non luminoso, di forma rettangolare, realizzato sia in materiale privo di rigidezza (tessile o plastico) che rigido per i supporti lungo i lati corti. Il messaggio da esporre è riportato su di una sola faccia.


 

Esporre striscioni o stendardi

L'esposizione di striscioni o stendardi su aree di uso pubblico, od in vista di esse, è soggetta all'ottenimento della preventiva Autorizzazione del Comune. L'Autorizzazione per l'installazione di striscioni o stendardi ha validità fino ad un massimo di giorni 90 nel corso di un anno solare ed implica il pagamento dell'imposta di pubblicità se dovuta.
Gli striscioni o stendardi devono essere collocati, sulle aree ad uso pubblico, sui pali dell'illuminazione pubblica riportati nelle schede di cui all'allegato "B" del vigente Piano Generale degli Impianti Pubblicitari, delle Affissioni e delle Frecce Private di Indicazione, tenendo presente che le postazioni contraddistinte dalla lettera "P" sono riservate alle installazioni di carattere istituzionale - sociale quali manifestazioni culturali, sportive, ricreative, religiose, politiche, sindacali, filantropiche, spettacoli viaggianti, mostre, sagre, messaggi da parte di pubbliche amministrazioni, Enti, Aziende per l'erogazione di servizi, Associazioni sportive, ricreative o di volontariato, limitatamente per il periodo di svolgimento della manifestazione oltreché alla settimana precedente ed alle ventiquattro ore successive alla stessa. Sulle restanti postazioni potranno essere installati, oltre agli striscioni o stendardi di carattere istituzionale - sociale, anche gli striscioni o stendardi relativi ad iniziative commerciali limitate nel tempo, quali vendite con sconti, con omaggi, di liquidazione, di fine stagione, di prodotti soggetti a deprezzamento o sottocosto, di inizio o cessazione attività, di rinnovo locali o per il lancio di nuovi prodotti, unicamente per il periodo dell'iniziativa commerciale oltreché alla settimana precedente ed alle ventiquattro ore successive alla stessa. Per le iniziative che prevedono una sola data di riferimento (ad esempio il lancio di nuovi prodotti od inaugurazioni), l'esposizione è ammessa unicamente dalla settimana prima della data indicata per un periodo massimo di giorni 90.

 
 

Potrà essere autorizzata l'installazione di striscioni o stendardi per pubblicizzare manifestazioni culturali, sportive, ricreative, religiose, politiche, sindacali, filantropiche, spettacoli viaggianti, mostre e sagre anche su tutte le aree ricadenti entro il centro abitato nelle quali si svolgono le manifestazioni stesse, limitatamente per il periodo di svolgimento della manifestazione oltreché alla settimana precedente ed alle ventiquattro ore successive alla stessa.
Potrà essere autorizzata l'installazione di striscioni o stendardi sugli edifici o sulle recinzioni degli stessi solo ed esclusivamente in via provvisoria in sostituzione di insegne di esercizio e per la durata massima di 90 giorni nell'anno solare non prorogabili. In tal caso devono essere rispettate tutte le limitazioni previste per le insegne di esercizio.

L'installazione di striscioni o stendardi è autorizzabile alle seguenti condizioni:

 
  • Tutti gli striscioni o stendardi devono essere realizzati secondo requisiti che garantiscano la sicurezza, l'affidabilità e la solidità e quindi devono resistere agli agenti atmosferici e non presentare elementi che possano favorire infortuni come punte sporgenti, parti taglienti o cavi non saldamente fissati;
  • Per ogni palo dell'illuminazione pubblica può essere collocato un solo striscione bifacciale;
  • Per ogni palo dell'illuminazione pubblica possono essere collocati al massimo due stendardi monofacciali accoppiati, con lo stesso messaggio, l'uno rivolto nel senso opposto all'altro;
  • Ogni striscione non potrà avere superficie superiore a mq. 8,00 per ogni faccia;
  • Ogni stendardo non potrà avere superficie superiore a mq. 2,50 per ogni faccia;
  • Non è consentito ancorare striscioni o stendardi alle alberature, ad eccezione della via B. Buozzi previo ottenimento del parere di competenza del Servizio Parchi e Giardini;
  • Per gli striscioni o stendardi collocati al di fuori dei pali per l'illuminazione pubblica individuati dal vigente Piano Generale degli Impianti Pubblicitari devono essere rispettate le distanze prescritte dall'articolo 8 del vigente Regolamento Comunale per la Disciplina della Pubblicità.
  • Il messaggio riportato sullo striscione o stendardo deve comprendere anche l'indicazione delle date a cui si riferisce l'iniziativa pubblicizzata.
  • Qualsiasi striscione o stendardo deve riportare gli elementi di identificazione previsti dall'art. 55 del D.P.R. 495/92;    
  • Gli striscioni o stendardi collocati sulle carreggiate stradali, o comunque a meno di cm. 30 da queste, devono essere posizionati con il bordo inferiore ad un'altezza dal suolo di almeno ml. 5,10;
  • Gli striscioni o stendardi collocati su percorsi pedonali devono essere posizionati con il bordo inferiore ad un'altezza dal suolo di almeno ml. 2,20;
  • In ogni caso l'installazione di striscioni o stendardi non deve contrastare con motivi di sicurezza, decoro o di viabilità.
 
Distanze minime di installazione dalla carreggiata o dai percorsi pedonali per gli striscioni o stendardi
Distanze minime di installazione dalla carreggiata o dai percorsi pedonali per gli striscioni o stendardi
 

 

Ottenere l'autorizzazione per esporre striscioni o stendardi

Per ottenere l'autorizzazione per esporre striscioni o stendardi occorre presentare l'apposito modello di richiesta al Comune da far pervenire, in bollo (per gli enti pubblici, le O.N.L.U.S. e in tutti quei casi esenti da imposta di bollo citare gli estremi di legge e l'articolo che dispone l'esenzione) e con firma in originale, almeno 30 giorni prima della data di inizio dell'esposizione, all'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Segnaletica e Pubblicità Temporanea -, oppure al Protocollo Generale del Comune.
Si consiglia, prima di presentare la domanda di autorizzazione, di contattare l'Ufficio Traffico Comunale - Sezione Traffico e Pubblicità Temporanea - al fine di verificare se le postazioni da richiedere siano già occupate da altri soggetti nel periodo interessato.  

Per compilare il modello di richiesta occorre conoscere:

 
  • Le generalità complete del richiedente;
  • Il numero di codice fiscale del richiedente;
  • Nel caso di amministratori, legali rappresentanti, soci, ecc.. la denominazione e ragione sociale della ditta, Associazione, ecc...;
  • La denominazione dei luoghi ove si vuole esporre gli striscioni o stendardi (vie o piazze);
  • Il periodo nel quale dovrà essere effettuata l'esposizione (non superiore a 90 giorni nell'anno solare);
  • Il numero di identificazione del palo dell'illuminazione pubblica dove esporre lo striscione o stendardo secondo la numerazione riportata nell'allegato "B" del vigente Piano Generale degli Impianti Pubblicitari, delle Affissioni e delle Frecce Private di Indicazione;
  • Un recapito telefonico per le comunicazioni da parte degli uffici comunali;
 

Il richiedente l'Autorizzazione deve essere sempre persona fisica avente titolo reale.
Alla richiesta deve essere allegata:

 
  • Il bozzetto a colori del messaggio riportato sullo striscione o stendardo; 
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità;
  • La relazione tecnica illustrativa dei materiali utilizzati, delle dimensioni e dei sistemi di ancoraggio;
  • Per gli striscioni o stendardi collocati al di fuori dei pali  dell'illuminazione pubblica individuati dal vigente Piano Generale degli Impianti Pubblicitari, un estratto aerofotogrammetrico, in scala non inferiore a 1:2000, con l'indicazione in colore rosso dei punti di installazione;
 
 

Il rilascio dell'autorizzazione avviene entro 30 giorni dalla richiesta.
Per il ritiro dell'Autorizzazione l'interessato dovrà presentarsi presso la Ditta I.C.A. s.r.l., con sede in Campi Bisenzio, piazza Unità D'Italia n° 7, tel. 055 8970943, e.mail ica.campibisenzio@icatributi.it, consegnando una ulteriore marca da bollo da €. 16,00 da applicare sull'Autorizzazione rilasciata, salvo esenzione.


 

Normative

Articolo 23 del D.Lgs 30 aprile 1992 n° 285 Codice della Strada;
Articoli 47, 49, 51, 52, 53, 54, 55, del D.P.R. 16 dicembre 1992 n° 495;
Decreto Legislativo 15 novembre 1993 n° 507;


 

Ai sensi dell'art. 70 della L. 22 aprile 1941 n° 633  e D.Lvo  68/2003, il riassunto o la riproduzione di brani, disegni o comunque di parti della presente pagina informatica sono liberi solo se effettuati senza fine di lucro per uso di critica, di discussione, di insegnamento, di ricerca scientifica o per pubblica utilità ed a condizione che vengano accompagnati dalla menzione che la fonte di provenienza è il Comune di Campi Bisenzio - Ufficio Traffico.
Pagina realizzata da R. Menegatti anno 2015

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO