1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Autorizzazione paesaggistica

Disciplina del procedimento

I proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili ed aree di interesse paesaggistico, tutelati dalla legge a termini dell'articolo 142 del D.Lgs. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) o degli articoli 136, 143, comma 1, lettera d), e 157 dello stesso decreto legislativo, non possono distruggerli, né introdurvi modificazioni che rechino pregiudizio ai valori paesaggistici oggetto di protezione. I soggetti di cui al comma 1 hanno l'obbligo di presentare al Comune la richiesta di autorizzazione paesaggistica corredata dalla documentazione di progetto descrittiva degli interventi che intendano intraprendere.
E' vietato avviare i lavori fino a quando il Comune non abbia rilasciato l'autorizzazione paesaggistica; per i lavori eseguite in assenza di autorizzazione paesaggistica è prevista l'applicazione delle sanzioni indicate all'art.181 del D.Lgs. 42/2004.
Le zone vincolate sono individuate dalla cartografia dei vincoli del Regolamento Urbanistico denominata Elaborato L. Dall'entrata in vigore del PIT (Piano di Indirizzo Territoriale) della Regione Toscana con valenza di piano paesaggistico, avvenuta con delibera del Consiglio Regionale n°37 del 25/03/2015, è stata effettuata una ricognizione delle aree tutelate, individuate nella cartografia regionale. 

L'autorizzazione non costituisce titolo edilizio autorizzativo all'esecuzione dei lavori ma esclusivamente atto autonomo e presupposto rispetto al permesso di costruire o agli altri titoli edilizi legittimanti l'intervento urbanistico-edilizio e pertanto non produce alcun effetto ai fini della realizzazione delle opere, costituendone solo il necessario presupposto.

 

Tempi del procedimento

Il procedimento di autorizzazione paesaggistica secondo il regime ordinario di cui all'art.146 del D.Lgs. 42/2004, deve concludersi entro 105 giorni dalla presentazione dell'istanza al Comune qualora la Soprintendenza abbia espresso il proprio parere; in mancanza del suddetto parere il procedimento deve concludersi entro 100 giorni. 

Il procedimento autorizzatorio svolto secondo la disciplina semplificata di cui al DPR 31/2017 quando ne ricorrano i presupposti di legge, deve concludersi entro 50 giorni dalla presentazione dell'istanza al Comune. Qualora la documentazione a corredo dell'istanza sia incompleta, il Servizio Edilizia Privata ha facoltà di chiedere gli elaborati mancanti. In tal caso il termine di 50 giorni per la conclusione del procedimento decorre dalla data di ricezione da parte del Comune delle integrazioni richieste. 

 

Tipi di vincolo

Il territorio del Comune di Campi Bisenzio è interessato da vincoli stabiliti per legge ai sensi dell'art.142 e apposti con apposita dichiarazione di notevole interesse pubblico ai sensi dell'art.136 del D.Lgs. 42/2004.

 

Dove rivolgersi

Il procedimento di autorizzazione paesaggistica è gestito dal Servizio Edilizia Privata che provvede a ricevere l'istanza, avviare l'esame istruttorio, acquisire il parere della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio e ad emettere l'atto finale di autorizzazione o diniego. 

 

Modalità per la presentazione della domanda

L'istanza di autorizzazione paesaggistica deve essere presentata tramite il modulo predisposto dal Servizio Edilizia Privata, in bollo da € 16,00. Gli allegati obbligatori sono indicati all'interno del modello. La documentazione progettuale è redatta secondo le disposizioni del DPCM 12/12/2005. 
L'istanza può essere presentata preliminarmente o contestualmente al titolo edilizio necessario all'esecuzione delle opere. La CILA o SCIA acquisirà efficacia ed il permesso di costruire verrà rilasciato, solo a conclusione positiva del procedimento paesaggistico.
L'istanza deve essere inoltrata per via telematica tramite PEC in caso di destinazione d'uso residenziale, o tramite la procedura del SUAP per le altre destinazioni d'uso.  

 

Modulistica ed allegati obbligatori

Visto il costante aggiornamento della modulistica, si consiglia di scaricare i modelli da queste pagine ogni volta se ne voglia far uso, invece che riutilizzare modelli stampati in precedenza.


 

Richiesta di autorizzazione paesaggistica ORDINARIA e SEMPLIFICATA


 

Richiesta di accertamento di compatibilità paesaggistica ai sensi dell'art.167 del D.Lgs. 42/2004.


 

Modello per la redazione della relazione paesaggistica nei casi di procedimento semplificato ai sensi del DPR 31/2017. 


 

Immobili di interesse storico-artistico (Beni Culturali)

Per l'autorizzazione all'esecuzione di lavori su immobili di interesse storico-artistico (artt. 21 e 22 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, D.Lgs 42/2004)  deve essere preventivamente ottenuta l'autorizzazione ai sensi dell'art.21 dello stesso decreto.
La domanda va indirizzata alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, Piazza Pitti n. 1, Firenze.
La procedura e la modulistica per la presentazione sono riportare nel sito della Soprintendenza.


 

Costi

Marca da bollo Euro 16,00 sulla domanda e sull'atto autorizzativo rilasciato;
Diritti di segreteria.

 

Normativa di riferimento

  • Decreto legislativo n.42/2004 (codice dei beni culturali e del paesaggio);
  • D.p.r. 31/2017 (regolamento recante interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata);
  • Piano di indirizzo territoriale della Toscana con valenza di Piano Paesaggistico (approvato con delibera del Consiglio Regionale n.37/2015).
 

Cartografia dei vincoli

Regolamento Urbanistico Comunale

La cartografia relativa alla ricognizione dei vincoli, compresi quelli paesaggistici, è contenuta negli elaborati L1 ed L2 del Regolamento Urbanistico Comunale.

 

Piano Paesaggistico della Toscana

A seguito dell'approvazione con delibera del Consiglio Regionale n.37 del 27/03/2015 del Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana (PIT) avente valenza di Piano Paesaggistico, si consiglia di consultare la cartografia regionale contenente la ricognizione dei vincoli paesaggistici riguardanti il Comune di Campi Bisenzio. La ricerca dell'immobile o area interessata dall'intervento si effettua per dati catastali o per nome di strada (via, piazza ecc.).

 

Autorizzazioni paesaggistiche rilasciate



Ultima Modifica: 04/03/2021

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO