1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 

Piazza Dante 36, 50013 Campi Bisenzio - Tel. 055 89591 Fax 055 891965 - comune.campi-bisenzio@postacert.toscana.it

 
 
 
Contenuto della pagina

Referendum 2011

Il Referendum è uno strumento previsto dalla Costituzione.

A mezzo della consultazione referendaria ogni cittadino che abbia diritto all'elezione della Camera dei Deputati è chiamato ad esprimersi in ordine ad uno o più quesiti.

Il referendum  può essere abrogativo, costituzionale, di modifica delle circoscrizioni territoriali, regionale, comunale e provinciale.

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi

 

Quando si vota

L'orario di apertura delle sezioni elettorali è stabilito dalle 8 alle 22 per la giornata di domenica 12 giugno e dalle 7 alle 15per la giornata di lunedì 13 giugno 2011.

 

Perchè si vota

I cittadini italiani saranno chiamati al voto per esprimersi su quattro referendum popolari per l'abrogazione di disposizioni di leggi statali.

In dettaglio:

 
REFERENDUM POPOLARE NUMERO 1
Scheda di colore ROSSO

REFERENDUM POPOLARE NUM. 1

Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica.
Abrogazione

 
REFERENDUM POPOLARE NUMERO 2
Scheda di colore GIALLO

REFERENDUM POPOLARE NUM. 2

Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito.
Abrogazione parziale di norma

 
 

Il quesito prevede l'abrogazione delle norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali ad operatori privati. Il referendum propone l'abrogazione dell'articolo 23-bis del decretolegge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, come modificato dall'articolo 30, comma 26, della legge 23 luglio 2009, n. 99, e dall'articolo 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 novembre 2009, n. 166, nel testo risultante a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 325 del 2010, in materia di modalità di
affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica.


Il quesito propone l'abrogazione della norma che stabilisce la determinazione della tariffa per l'erogazione dell'acqua, il cui importo prevede attualmente anche la remunerazione per il capitale investito dal gestore. Il referendum propone l'abrogazione parziale del comma 1 dell'articolo 154 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in materia di determinazione della tariffa
del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito.

 


 
 
REFERENDUM POPOLARE NUMERO 3
Scheda di colore GRIGIO

REFERENDUM POPOLARE NUM. 3

Nuove centrali per la produzione di energia nucleare.
Abrogazione parziale di norme

 
REFERENDUM POPOLARE NUMERO 4
Scheda di colore VERDE

REFERENDUM POPOLARE NUM. 4

Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale

 
 

Il quesito propone l'abrogazione della norma che prevede la realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare. Il referendum propone l'abrogazione parziale di norme del decretolegge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, della legge 23 luglio 2009, n. 99, del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, e del decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 31, in materia di nuove centrali per la produzione di energia nucleare.


Il quesito propone l'abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte costituzionale.

 


 
 

Cosa occorre per votare

Per recarsi a votare occorre avere la tessera elettorale (consegnata in occasione delle elezioni politiche del 2001 e che vale per 18 consultazioni elettorali) ed un documento di riconoscimento (carta d'identità, patente, passaporto, libretto di pensione, tessere rilasciate dall'amministrazione statale purché munite di foto).

Chi ha smarrito la tessera elettorale, può chiederne il duplicato direttamente all'ufficio elettorale del Comune (Palazzo comunale - piano terreno).

Per il rilascio dei duplicati e per il ritiro delle tessere elettorali non consegnate l'ufficio elettorale del Comune rimarrà aperto da martedì 7 a sabato 11 giugno 2011 dalle ore 9 alle ore 19.

Nei giorni delle elezioni i Servizi Demografici del Comune saranno apertiper il rilascio del duplicato della tessera elettorale o per il rinnovo dellacarta di identità con il seguente orario: domenica 12 giugno dalle ore 8 alle 22, lunedì 13 giugno dalle 7 alle 15.

 

Come si vota

Al seggio, dopo aver presentato la tessera elettorale ed il documento di riconoscimento, vengono consegnate una matita copiativa e 4 schede da votare, rispettivamente di colore rosso, giallo, grigio e verde chiaro.

  • Su ogni scheda sono riportati il numero del referendum, la rispettiva denominazione e il quesito così come approvati dall'Ufficio centrale per il referendum.
  • Ciascun elettore può esprimere il voto tracciando con la matita copiativa, che gli verrà consegnata con le schede, un segno sul riquadro corrispondente alla risposta prescelta (SI per abrogare le norme NO per mantenerle).
  • Una volta votate e piegate all'interno della cabina, le schede vanno consegnate ad un componente del seggio o immesse direttamente nelle rispettive urne.
 

Votare con l'aiuto di un accompagnatore

Se l'elettore ha un'infermità fisica che gli impedisce di votare autonomamente ed ha necessità di essere assistito da un accompagnatore, deve rivolgersi all'Azienda Sanitaria di Firenze Distretto n. 6, via Rossini, dove il medico competente rilascerà un certificato che attesta l'infermità fisica e la necessità di essere assistiti durante il
voto.

I medici indicati dall'azienda sanitaria sono in servizio presso il distretto di via Rossini nei seguenti giorni e orari:

  • giovedì 9 giugno ore 12 - 13 Stanza n. 4 - piano terreno
  • venerdì 10 giugno ore 11.30 - 12.30 Stanza n. 4 - piano terreno
  • sabato 11 giugno ore 8.30 - 10.30 Stanza n. 4 - piano terreno
  • domenica 12 giugno ore 8.30 - 9.30 Stanza n. 6 - piano terreno
 

Per ottenere il certificato l'elettore deve presentarsi nei giorni sopra indicati al distretto di via Rossini con un documento di identità personalee la tessera elettorale.

Per ulteriori informazioni: ufficio elettorale del Comune telefono 055 8959445.

Non occorre il certificato rilasciato dal medico della Asl, e l'elettore è ammesso al voto con l'aiuto di un accompagnatore in caso di cecità (presentando al seggio il libretto rilasciato dal Ministero dell'interno - direzione generale dei servizi civili, che indica la categoria "ciechi civili") o se presenta evidenti impedimenti all'uso di entrambe le braccia o mani, come paralisi o amputazioni.

Comunque l'elettore che è affetto da grave infermità permanente che non consente l'autonoma espressione del voto può chiedere ai sensi della legge numero 17 del 5 febbraio 2003 l'annotazione del diritto di voto assistito sulla tessera elettorale.

Per ottenere questa annotazione l'elettore deve presentarsi all'ufficio elettorale con il certificato rilasciato dal medico dell'azienda sanitaria attestante l'impossibilità ad esercitare autonomamente il diritto di voto, la tessera elettorale ed un documento di riconoscimento.

Con questa richiesta l'ufficio elettorale appone sulla tessera elettorale un timbro che consente in via permanente all'elettore l'esercizio del diritto di voto con l'assistenza di una persona di fiducia.

Chi accompagna l'elettore deve essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica Italiana e deve essere una persona conosciuta dall'elettore accompagnato.

L'accompagnatore deve avere con sé, oltre ad un documento di riconoscimento, la propria tessera elettorale sulla quale il presidente di seggio annoterà il fatto.

Non è possibile accompagnare più di un elettore.

 

Dove si vota

Gli elettori votano nella sezione elettorale indicata sulla tessera elettorale.
Inoltre si rende noto che tutti i seggi elettorali sono privi di barriere architettoniche.

Seggi elettorali
Indirizzo
Sezioni 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8
Scuola media Felice Matteucci via Bruno Buozzi 65 Campi Centro
Sezione 9
Centro Polivalente Il Rosi via Cellerese
Sezioni 10, 11, 12
Scuola elementare Emilio Salgari via Confini Capalle
Sezioni 13, 14, 15, 16, 17, 18 e 19
Scuola media Giuseppe Garibaldi via Garçia Lorca La Villa
Sezioni 20 e 21
Scuola elementare Marco Polo via Sant'Angelo Sant'Angelo a Lecore
Sezione 22
Scuola materna San Giusto via San Giusto
Sezioni 23, 24, 25, 30, 31, 32, 33 e 34
Scuola elementare Fra' Ristoro via Prunaia Campi Centro
Sezioni 26, 27, 28 e 29
Scuola elementare Vamba piazza Costituzione San Donnino
Sezioni 35, 36 e 37
Scuola elementare Lorenzo il Magnifico via Ombrone Campi Centro
Sezioni 38 e 39
Scuola elementare San Martino via di Mezzo San Martino
 

Servizio di trasporto gratuito ai seggi elettorali

Grazie alla collaborazione delle Associazioni di Volontariato, sarà in funzione un servizio di trasporto gratuito ai seggi elettorali, per tutti gli elettori impossibilitati a muoversi autonomamente per ragioni fisiche.

Gli elettori per usufruire del servizio dovranno prenotare telefonicamente presso le singole Associazioni nei giorni e negli orari qui di seguito specificati:

 
Associazione
Orari
Recapito
Associazione Comunale Anziani Volontario
dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 del 12 giugno 2011
dalle 9 alle 12 del 13 giugno 2011
Tel. 055 8952776
Associazione Vivere il Rosi (zona Il Rosi)
dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 del 12 giugno 2011
dalle 9 alle 12 del 13 giugno 2011
Tel. 055 8969331
Fratellanza Popolare San Donnino
entro le ore 18 di venerdì 10
giugno 2011
Tel. 055 8992123
Misericordia di Capalle
Servizio svolto solo domenica 12 giugno 2011
Tel. 389 8951002
Misericordia di Campi Bisenzio
tutti i giorni dalle 8 alle 20 (prenotare prima possibile)
Tel. 055 891111
Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio
entro le opre 13 di venerdì 10 giugno 2011
Tel. 055 894991
 

Il servizio di trasporto sarà svolto con il seguente orario

 
Data
Orario
Domenica 12 giugno 2011
dalle ore 9 alle ore 12
Domenica 12 giugno 2011
dalle ore 15 alle ore 19
Lunedì 13 giugno 2011
dalle ore 9 alle ore 12
 

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione

Art. 1, decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 22, modificato dalla legge 7 maggio 2009, n. 46

Possono essere ammessi al voto domiciliare gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano e gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi previsti dall'art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).

Le disposizioni sul voto domiciliare possono essere applicate solo nel caso in cui il richiedente che dimora nel Comune di Campi Bisenzio e sia iscritto nelle liste elettorali di un Comune della Regione Toscana.

L'elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del comune nelle cui liste elettorali è iscritto, un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora corredata dalla relativa documentazione sanitaria in un periodo compreso fra il 40° e 20° giorno antecedente la data di votazione.
 

E' da osservare che il prescritto termini ha carattere ordinatorio compatibilmente con le esigenze organizzative dell'ufficio.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l'indirizzo dell'abitazione in cui l'elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale.

 

Riferimenti normativi

I decreti del Presidente della Repubblica del 23 marzo 2011, di indizione dei referendum, sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n.77 del 4 aprile 2011.


 

Informazioni in dettaglio

 
Ultima Modifica: 13/05/2016

Piazza Dante 36, 50013 Campi Bisenzio - Tel. 055 89591 Fax 055 891965
Partita Iva 00421110487 - comune.campi-bisenzio@postacert.toscana.it

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità
  4. Vai alla dichiarazione di accessibilità